Vuoi provare il tiro con l’arco? Vieni al Pianacci!!!

La “Sala Bruno Foglino” del Circolo ARCI Pianacci è uno spazio destinato anche alla pratica del tiro con l’arco.

L’attività di tiro con l’arco è gestita da istruttori dell’ASD Arcieri Grande Genova, società affiliata alla Fitarco, Federazione Italiana Tiro con l’arco.

I corsi prevedono due sedute settimanali da un’ora ciascuna, il lunedì ed il venerdì dalle 18.30 alle 19.30.

Chi volesse provare, senza impegno, questa intrigante attività sportiva potrà prenotare due lezioni gratuite, senza alcun impegno per l’eventuale successiva scelta di iscriversi al corso.

Per le prenotazioni si può contattare direttamente l’istruttore Sig. Francesco Dominici (tel. 347 419 4253) oppure scrivere a corsi@pianacci.it.

Vi aspettiamo!!!

Circolo ARCI Pianacci – via della Benedicta 14/16 – Genova

(clicca per ingrandire)

almeno 15 anni fa…

Nelle ultime settimane abbiamo rimesso a nuovo (rifacimento intonaco) dello spogliatoio della Sala Firpo.

Dietro un telo abbiamo trovato una foto che credo risalga ad almeno una quindicina d’anni fa, quando in quello spazio si tenevano i corsi di lingua italiana per cittadini stranieri, frequentati da sole donne.

Credo che qualcuna si riconoscerà in questa foto…

(clicca per ingrandire)

riapre il bar del Circolo Arci Pianacci

Da martedì 15 marzo il bar del nostro circolo riaprirà (dal martedì al sabato, dalle 15 alle 19) non più come “bar a gestione privata” ma come locale di ritrovo per i soci del Circolo ARCI Pianacci, con una possibilità di ristoro limitata all’essenziale, che anziché essere affidata a tristi ed anonimi “distributori automatici” potrà contare su una sicura persona di riferimento.

Il Circolo ARCI Pianacci affiderà infatti a Barbara il compito di gestire questo spazio, somministrazione ai soci compresa, consentendo alle molte attività che a breve saranno avviate di poter contare su un punto di riferimento che già conosce le dinamiche e le esigenze dell’Associazione.

Barbara Dellepiane

Come avrete visto da diverse settimane il bar del Circolo ARCI Pianacci è chiuso per una serie di criticità personali (niente di grave) che hanno coinvolto Barbara, la nostra preziosa barista.
Una serie di difficoltà che l’hanno convinta a dare seguito ad un’intenzione espressa da tempo, la rinuncia alla gestione del bar.

Barbara, pur consapevole di trovarsi un contesto difficile per qualunque esercizio commerciale, aveva iniziato con molto entusiasmo poco più di tre anni fa, accettando la “scommessa” di una gestione privata all’interno di una realtà associativa.
Purtroppo, anche a seguito dei lunghi periodi di chiusura determinati dalla pandemia e della conseguente difficile (per tutti) ripresa, e nonostante il nostro concreto supporto, i ricavi troppo esigui non hanno consentito una gestione in grado di contrapporsi ai costi fissi (contributi e tassazione).

E noi non possiamo fare altro che ringraziarla per l’impegno profuso in questi anni.

Con la certezza di poter continuare a contare sulla sua preziosa collaborazione.

il Bar del Circolo ARCI Pianacci (clicca per ingrandire)

Il “Carnevale del Centro Zenit” al Pianacci!!!

bimbe e bimbi…
giochi, coriandoli e bugie, vi aspettano ovviamente in maschera!!!…
e speriamo il che il tempo non faccia “scherzacci” di Carnevale….

La “Festa di Carnevale”, organizzata dal Centro Zenit, si terrà domani,
25 febbraio, dalle 16.30 alle 18,
presso il Circolo ARCI Pianacci.


Passaparola!!!

(i bambini dovranno essere accompagnati da un adulto)

(clicca per ingrandire)

un abbraccio a Fabio ed a papà Giancarlo

Dirigenti e soci del Circolo ARCI Pianacci sono vicini all’amico e consigliere comunale Fabio Ariotti, colpito oggi da grave lutto con la perdita della mamma Loredana.

Un affettuoso abbraccio che vogliamo far pervenire anche al marito Giancarlo, ritratto in questa foto proprio con la moglie Loredana in uno dei momenti vissuti al Pianacci.

(clicca per ingrandire)

…quella volta che il Cep “aprì” su SkySport24 le Olimpiadi invernali di Vancouver 2010…

uno spot girato con i ragazzi del Pianacci
tra simpatici ed improbabili slalom, bob a 2 e bob a 4…

Fra pochi minuti ci sarà la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino…

ed il mio pensiero corre a dodici anni fa, quando al Circolo Arci Pianacci si girò, protagonisti alcuni ragazzi del quartiere, il video spot che inaugurò, su SkySport24, la rubrica “Obiettivo Olimpiade”, il lungo cammino televisivo verso le Olimpiadi invernali di Vancouver.

Qui Cep, a voi Vancouver!!!

Nell’imminenza delle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010 SkySport24 vara un’iniziativa rivolta ai telespettatori: partecipate anche voi, a modo vostro, a questo grande evento.

E’ il 23 ottobre 2009, il giorno in cui il primo tedoforo riceve la fiaccola ad Atene ed inizia il lungo viaggio che la porterà fino a Vancouver.
Sky Sport lancia “Obiettivo Olimpiade”, e la singolare “inaugurazione” è affidata ad un video realizzato al Pianacci con alcuni ragazzi che frequentano il Circolo.

Il giornalista Giovanni Bruno dice “Pianelli” anziché “Pianacci”, ma i protagonisti sono proprio loro, i “ragazzi del Pianacci”, Erika Hameda, Sara Procopio, Claudio Renghini, Gabriele Bottani, Michelangelo Farina, ed un altro ragazzo di cui non ricordo il nome, con il videomaker Sergio Gibellini a riprendere i loro simpatici, improbabili, slalom, bob a 2 e bob a 4…

23 ottobre 2009, SkySport trasmette lo spot dei ragazzi del Pianacci!!!

il video con lo spot completo

(clicca per ingrandire)

una nuova storia, nata in via Novella…

…fanno cose che noi non facciamo e ogni percorso fa cose che l’altro non fa…
ma la cosa che dobbiamo fare tutti è farci sponda, gli uni con gli altri…
ognuno con le proprie caratteristiche..

Viva via Novella!!!
Il Cep è quartiere con una storia travagliata e, in certi propri aspetti, entusiasmante.
Ma che vede ancora una costante sofferenza in buona parte di chi ci vive dovuta alla mancanza di servizi, opportunità, occasioni di socialità e una cornice generale non soddisfacente.

Questo per tutti, ma in particolar modo per i giovanissimi e giovani che crescono e si affacciano a una vita che può essere più o meno facile, anche a seconda delle opportunità che hai avuto.

Il Ponente è un luogo che vede nel suo litorale e nei centri storici di Voltri, Pra’, Pegli un posto vivibilissimo e bello.
Il Cep deve diventare, sempre di più, un quartiere di questa delegazione con piena cittadinanza
.

In questi decenni, molti, tantissime persone ed organizzazioni si sono adoperate per migliorare il quartiere.
Molti residenti hanno dato vita a percorsi di attivismo civico.

Possiamo citare associazioni (e noi siamo una), cooperative sociali, parrocchie, comitati di quartiere, gruppi informali, associazioni sportive, ecc…
Ma soprattutto tantissimi singoli cittadini in quelle organizzazioni o individualmente che hanno dato vita a così tante iniziative che se uno ci pensa non le riesce neanche a mettere una in fila all’altra. Un mare.

Negli ultimi anni abbiamo ri-visto e continuiamo a ri-vedere iniziative che si rilanciano e che si rinnovano, come l’erba a primavera.
A inseguire costantemente i problemi che, ahinoi, anche loro si rinnovano.


Negli ultimi due mesi, forse più, abbiamo visto una nuova storia ottima che è nata in via Novella.
Anche lì c’è una persona Dario Di Giorgi che ha fatto i primi passi e altre che si sono unite.

Noi, come tanti, come Pianacci, plaudiamo anche a questo nuovo percorso.
E ai risultati che sta ottenendo.
Lo ringraziamo perché fanno cose che noi non facciamo e ogni percorso fa cose che l’altro non fa.
Ma la cosa che dobbiamo fare tutti è farci sponda, gli uni con gli altri.
Ognuno con le proprie caratteristiche.


Ben venga questa nuova battaglia che ha dato una scossa a servizi pubblici e funzioni istituzionali che in queste zone spesso zoppicano.

La parte entusiasmante del Cep è la proposta di socialità e ricerca di soluzioni di vivibilità che continua a crescere e rinnovarsi con forme sempre nuove e forti.

Ci tenevamo a dire queste parole.
Scontate forse, ma ci tenevamo.

Viva via Novella!!!
E i suoi abitanti.


(foto del Cep…non da via Novella)

Tutti i “numeri” del 2021 del Circolo Arci Pianacci

i “numeri” delle attività, il più significativo parametro
per valutare l’impatto sul territorio di un’associazione

Si è chiuso il 2021 e per il Circolo ARCI Pianacci è tempo di bilanci, da quelli economici ai “numeri” delle attività, il più significativo parametro per valutare l’impatto sul territorio di un’associazione, soprattutto se, come in questo caso, è un’Associazione di volontariato.
(in fondo alla pagina immagini e links al “diario Pianacci 2021” relativi alle attività citate)

I numeri del 2021 sono l’inequivocabile cartina di tornasole della tenacia della nostra Associazione, che nonostante le criticità imposte dalla pandemia non ha fatto mancare alla cittadinanza la possibilità di fruire quotidianamente dei 16.000mq di verde attrezzato ed ottimamente manutenuto dell’Area Pianacci, un’opportunità garantita anche durante il lungo periodo di chiusura del bar circolo (fino a fine aprile).

Nel corso del 2021 il parco dell’Area Pianacci è stato aperto ben 4.500 ore, con libera fruibilità degli spazi di verde attrezzato e, per i più giovani, del campo da calcetto in erba sintetica.

Il bar del Circolo, chiuso come tutti i circoli ricreativi fino al 24 aprile, nel resto dell’anno ha comunque offerto il suo servizio per 1.220 ore.

La gestione complessiva di tutte le attività e delle incombenze gestionali ha comportato ben 2.355 ore di volontariato, mentre la manutenzione quotidiana degli spazi è stata garantita dai collaboratori impegnati in lavori di pubblica utilità, ben 2.741 ore che hanno visto l’impegno, nel corso dell’anno, di 21 persone con complessive 851 presenze.

Gli spazi gestiti dal Circolo ARCI Pianacci hanno potuto contare su ben 25.300 presenze, grazie anche alle 645 ore di attività gratuite strutturate (elencate più sotto) che hanno coinvolto circa 1.100 persone.

Si aggiungono poi altre attività, tra le quali la più consistente (e prestigiosa visti i risultati internazionali) è la pratica del pattinaggio al PalaCep (circa 1.400 ore gestite dall’Artistic Roller Team), cui si aggiungono, sia pure in misura minore (anche causa restrizioni dovute al Covid) le attività svolte alla Sala Firpo e, durante l’estate, presso il campo da beach volley.

Le attività gratuite strutturate sono state le seguenti:

_Attività per la Terza Età (65 giornate di attività suddivise tra attività motoria, passeggiate urbane guidate e laboratorio smartphone)

_Campus sportivo estivo (5 settimane di attività sportive per giovani in età compresa tra 6 e 12 anni)

_Laboratorio writing ed airbrush, complessivamente 10 giornate per giovani in età compresa tra 12 e 16 anni)

_Ceppions League, torneo estivo “per gioco” per giovani in età tra 7 e 13 anni

_Orientamento sul lavoro, effettuato in ambito scolastico per studenti di seconda e terza media

_Laboratorio sui diritti

_Sportello Migranti, gestito da Arci Solidarietà, consulenza gratuita settimanale per famiglie di origine straniera

_Attività PON con IC Voltri II, tre settimane di attività ludico-didattiche per studenti dalla 5^ elementare alla 3^ media

_Distribuzione mensile di pacchi di alimenti per famiglie in difficoltà, gestita da Genova Solidale e Circolo Operaio di Sestri

_Distribuzione natalizia di giochi e libri, gestita da Genova Solidale e Circolo Operaio di Sestri.

E per il 2022 si preannuncia già un forte incremento dell’offerta sportiva ed educativa, trasversale a tutte le età, dai giovanissimi agli “Over 70”…

ma ne parleremo la prossima volta…

Immagini di alcune delle attività citate (dall’archivio Pianacci 2021)

uno scorcio del parco Pianacci (clicca per ingrandire)
l’interno del PalaCep
(clicca per ingrandire)
il campo da beach volley
(clicca per ingrandire)
Ceppions League 2021
(clicca per ingrandire)
Laboratorio Coding PON IC Voltri II
(clicca per ingrandire)
Laboratorio writing
(clicca per ingrandire)
Terza Età: visita guidata al Parco di Arenzano
(clicca per ingrandire)
Terza Età: Laboratorio Smartphone
(clicca per ingrandire)
Sportello Migranti
(clicca per ingrandire)
non “solo” pulizie e taglio dell’erba…
clicca per ingrandire)
il gruppo “Platinum” che ha partecipato ai campionati mondiali di pattinaggio in Paraguay
(clicca per ingrandire)
lo staff manutenzioni: la composizione cambia di frequente ma è sempre una gran squadra
(clicca per ingrandire)

Dal “Diario Pianacci 2021”

(cliccare sull’immagine per aprire l’articolo)

Spesa solidale al Pianacci
– 18 marzo 2021 –
La prima passeggiata urbana…
– 19 maggio 2021 –
tutti i giorni, dal 1997…
passaparola..
– 30 maggio 2021 –
dagli Appennini alle Ande?
no, dal Cep al Paraguay…
– 2 giugno 2021
il corso di airbrush e JR,
alias Giuliano Rapetti
– 4 giugno 2021 –
una “passeggiata”
nella storia della città…
– 6 giugno 2021 –
da qui ad ottobre al Pianacci è…
un “festival”…
– 9 giugno 2021 –
cose che è bello sapere
anche solo che ci sono…
– 14 giugno 2021 –
il corso di writing e Fabio Weik…
– 17 giugno 2021 –
Grazie ragazzi!!!
– 17 giugno 2021
Una piacevole passeggiata
nello stupendo parco di Arenzano
– 24 giugno 2021 –
estate 2021, tutto il Cep che c’è…
4 luglio 2021 –
PON e coding, ovvero…quando il Pianacci è meglio di Lugano…
– 9 luglio 2021 –
laboratorio di airbrush al Pianacci, allievi “degni” del docente JR…
– 16 luglio 2021 –
laboratorio writing al Pianacci, che bravi gli allievi di Web3!!!
– 21 luglio 2021 –
Ceppions League 2021, tutte le immagini (ed anche poster, video…)
– 13 agosto 2021 –
sempre un piacere ospitarli…
– 15 ottobre 2021 –
Al Cep pedagogia dello smartphone per la Terza Età
– 26 ottobre 2021 –
“era da tempo che non si giocava così…”
– 31 ottobre 2021 –
United Colors of Cep…
– 3 novembre 2021 –
Laboratorio Smartphone per la Terza Età, che successo!!!
– 17 novembre 2021 –
almeno col pensiero…dite “grazie!”… – 18 novembre 2021 –
Al Circolo ARCI Pianacci il “Baby Pit Stop”!!!
– 24 novembre 2021 –
Giocattoli senza frontiere 2021. Giochi (e libri) in regalo a chi ne ha bisogno.
– 17 novembre 2021 –
(link alla Rassegna Stampa 2021
del Circolo ARCI Pianacci)
tutti i “numeri” del 2021
(clicca per ingrandire)

Oggi la dolcissima Franca “fa 90!!!”…

La dolcissima signora sorridente nella foto è Franca Brigandì Paolillo, da moltissimi anni fedelissima socia del Circolo ARCI Pianacci.

Brigandì è il suo cognome da “signorina”, ma per tutti, al Cep, è “la Paolillo” (cognome del marito) o più semplicemente “la Franca”

la sua casa è in via della Benedicta, e si affaccia proprio sull’Area Pianacci, luogo in cui per molti anni ha giocato a bocce con le amiche (anche con i guanti “senza dita”, d’inverno, quando si giocava nel ghiacciatissimo bocciodromo coperto, ora Sala Foglino, riscaldata).

Fino a pochissimi anni fa, credo fino al 2017, ha anche frequentato, con puntualità svizzera, i “corsi di attività motoria per la terza età” che il Pianacci organizza alla Sala Firpo, e non ha mai fatto mancare la sua presenza alle assemblee dei soci o alle assemblee di quartiere.

Insomma, per dirla breve, il socio perfetto, una tipologia purtroppo per noi sempre più rara…

Oddio, proprio perfetta perfetta no…perché quando iniziava a parlare, peraltro con molto garbo e con assoluta proprietà di linguaggio, era un bel problema riuscire a frenarla, manco con i richiami…
che poi, in realtà, se alle riunioni non ci avesse dato “quel motivo” per richiamarla all’ordine ci saremmo rimasti male, perché tutto sommato era diventato quasi “da copione”…😊

Dico era perché da quando è iniziata la pandemia, Franca, vedova da molti anni, si è trasferita ad Ovada, da sua figlia Antonella.
Lì può “gustarsi” meglio la nipote Giulia, ormai credo ventenne, che abbiamo imparato a conoscere già da ragazzina, quando videochiamava la nonna la mattina per salutarla dall’autobus o quando tornava da scuola…

ed il pomeriggio a nonna Franca brillavano gli occhi quando ci raccontava quanto fosse orgogliosa di queste continue attenzioni della sua nipotina che, per non perdersi manco un saluto, l’avevano indotta ad imparare ad usare whatsapp…

Franca però non ha lasciato la casa di via della Benedicta…
forse in questo modo soddisfa la necessità di mantenere una sorta di legame anche “fisico” con il Cep, cui, come riferisce la figlia, è rivolto spesso il suo pensiero nonostante si trovi benissimo ad Ovada…

si sente così profondamente legata al Pianacci al punto da mantenere il suo status di “socia”, con rinnovo annuale della tessera ARCI Pianacci, benché da due anni non possa frequentare il nostro circolo…

l’abbiamo sentita qualche giorno fa, con la tessera 2022 le abbiamo inviato un biglietto con il saluto di alcune delle amiche e degli amici con i quali ha condiviso momenti spensierati…

per Franca, ma anche per noi, oggi è un giorno speciale: compie ben 90 anni, portati benissimo, e con questo pensiero, cui idealmente si uniscono tutte le amiche e gli amici del Pianacci, siamo certi di riuscire a farle sentire il nostro affetto, la nostra vicinanza…

con la certezza che, almeno per una volta, resterà senza parole…😊

Auguri Franca, ti vogliamo bene!!!💗😘

Potevamo rinunciare a festeggiare con lei?
Certo che no!

Una bottiglia di Moët & Chandon, e lo spegnimento delle candeline sulla squisita torta, “a forma di 90”, preparata dalla figlia Antonella e dalla nipote Giulia

e a proposito della “nipotina”…

proprio oggi Giulia, iscritta alla Facoltà di Medicina di Genova, ha dato il suo primo esame, Anatomia…

un esordio con un fantastico 30!!!

E per la nonna (ed anche per noi) è festa doppia!!!

Franca Brigandì Paolillo
(clicca per ingrandire)

Il 2022 inizia con buone notizie!

Ottime notizie per il Pianacci e il Cep!!!

In queste ore l’Assessore Pietro Piciocchi ha comunicato che venerdì scorso, 31 dicembre, è stato pubblicato il bando per i lavori di riqualificazione del PalaCep.

E’ una notizia importante.

Il PalaCep è una struttura di eccellenza in città…
ed è di eccellenza anche perché permette attività di alto livello in un quartiere che ha meno occasioni di opportunità di molti altri.

Il PalaCep ha ospitato eventi, feste, raduni e, soprattutto, ospita le attività di società di pattinaggio.

Citiamo ad esempio l’ultima vicenda: molti atleti dell’ASD Artistic Roller Team che si allena e ha tutte le proprie attività al PalaCep sono andati al mondiale (che si erano meritati) in Sud America pochi mesi fa.
Tra gli atleti c’erano anche alcune ragazze del Cep.
E questo è un esempio, specifico, di quello che può significare.

Oltre al fatto che con i lavori ultimati il PalaCep potrà riprendere pienamente tutte le sue funzioni. Oltre che allenamenti anche eventi e occasioni ludiche, sociali, culturali.

Un grazie al Comune di Genova, all’Assessore e a uffici comunali di Direzione Sport e Direzione Progettazione.

l’interno del PalaCep
(clicca per ingrandire)