un abbraccio a Fabio ed a papà Giancarlo

Dirigenti e soci del Circolo ARCI Pianacci sono vicini all’amico e consigliere comunale Fabio Ariotti, colpito oggi da grave lutto con la perdita della mamma Loredana.

Un affettuoso abbraccio che vogliamo far pervenire anche al marito Giancarlo, ritratto in questa foto proprio con la moglie Loredana in uno dei momenti vissuti al Pianacci.

(clicca per ingrandire)

…quella volta che il Cep “aprì” su SkySport24 le Olimpiadi invernali di Vancouver 2010…

uno spot girato con i ragazzi del Pianacci
tra simpatici ed improbabili slalom, bob a 2 e bob a 4…

Fra pochi minuti ci sarà la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino…

ed il mio pensiero corre a dodici anni fa, quando al Circolo Arci Pianacci si girò, protagonisti alcuni ragazzi del quartiere, il video spot che inaugurò, su SkySport24, la rubrica “Obiettivo Olimpiade”, il lungo cammino televisivo verso le Olimpiadi invernali di Vancouver.

Qui Cep, a voi Vancouver!!!

Nell’imminenza delle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010 SkySport24 vara un’iniziativa rivolta ai telespettatori: partecipate anche voi, a modo vostro, a questo grande evento.

E’ il 23 ottobre 2009, il giorno in cui il primo tedoforo riceve la fiaccola ad Atene ed inizia il lungo viaggio che la porterà fino a Vancouver.
Sky Sport lancia “Obiettivo Olimpiade”, e la singolare “inaugurazione” è affidata ad un video realizzato al Pianacci con alcuni ragazzi che frequentano il Circolo.

Il giornalista Giovanni Bruno dice “Pianelli” anziché “Pianacci”, ma i protagonisti sono proprio loro, i “ragazzi del Pianacci”, Erika Hameda, Sara Procopio, Claudio Renghini, Gabriele Bottani, Michelangelo Farina, ed un altro ragazzo di cui non ricordo il nome, con il videomaker Sergio Gibellini a riprendere i loro simpatici, improbabili, slalom, bob a 2 e bob a 4…

23 ottobre 2009, SkySport trasmette lo spot dei ragazzi del Pianacci!!!

il video con lo spot completo

(clicca per ingrandire)

Tutti i “numeri” del 2021 del Circolo Arci Pianacci

i “numeri” delle attività, il più significativo parametro
per valutare l’impatto sul territorio di un’associazione

Si è chiuso il 2021 e per il Circolo ARCI Pianacci è tempo di bilanci, da quelli economici ai “numeri” delle attività, il più significativo parametro per valutare l’impatto sul territorio di un’associazione, soprattutto se, come in questo caso, è un’Associazione di volontariato.
(in fondo alla pagina immagini e links al “diario Pianacci 2021” relativi alle attività citate)

I numeri del 2021 sono l’inequivocabile cartina di tornasole della tenacia della nostra Associazione, che nonostante le criticità imposte dalla pandemia non ha fatto mancare alla cittadinanza la possibilità di fruire quotidianamente dei 16.000mq di verde attrezzato ed ottimamente manutenuto dell’Area Pianacci, un’opportunità garantita anche durante il lungo periodo di chiusura del bar circolo (fino a fine aprile).

Nel corso del 2021 il parco dell’Area Pianacci è stato aperto ben 4.500 ore, con libera fruibilità degli spazi di verde attrezzato e, per i più giovani, del campo da calcetto in erba sintetica.

Il bar del Circolo, chiuso come tutti i circoli ricreativi fino al 24 aprile, nel resto dell’anno ha comunque offerto il suo servizio per 1.220 ore.

La gestione complessiva di tutte le attività e delle incombenze gestionali ha comportato ben 2.355 ore di volontariato, mentre la manutenzione quotidiana degli spazi è stata garantita dai collaboratori impegnati in lavori di pubblica utilità, ben 2.741 ore che hanno visto l’impegno, nel corso dell’anno, di 21 persone con complessive 851 presenze.

Gli spazi gestiti dal Circolo ARCI Pianacci hanno potuto contare su ben 25.300 presenze, grazie anche alle 645 ore di attività gratuite strutturate (elencate più sotto) che hanno coinvolto circa 1.100 persone.

Si aggiungono poi altre attività, tra le quali la più consistente (e prestigiosa visti i risultati internazionali) è la pratica del pattinaggio al PalaCep (circa 1.400 ore gestite dall’Artistic Roller Team), cui si aggiungono, sia pure in misura minore (anche causa restrizioni dovute al Covid) le attività svolte alla Sala Firpo e, durante l’estate, presso il campo da beach volley.

Le attività gratuite strutturate sono state le seguenti:

_Attività per la Terza Età (65 giornate di attività suddivise tra attività motoria, passeggiate urbane guidate e laboratorio smartphone)

_Campus sportivo estivo (5 settimane di attività sportive per giovani in età compresa tra 6 e 12 anni)

_Laboratorio writing ed airbrush, complessivamente 10 giornate per giovani in età compresa tra 12 e 16 anni)

_Ceppions League, torneo estivo “per gioco” per giovani in età tra 7 e 13 anni

_Orientamento sul lavoro, effettuato in ambito scolastico per studenti di seconda e terza media

_Laboratorio sui diritti

_Sportello Migranti, gestito da Arci Solidarietà, consulenza gratuita settimanale per famiglie di origine straniera

_Attività PON con IC Voltri II, tre settimane di attività ludico-didattiche per studenti dalla 5^ elementare alla 3^ media

_Distribuzione mensile di pacchi di alimenti per famiglie in difficoltà, gestita da Genova Solidale e Circolo Operaio di Sestri

_Distribuzione natalizia di giochi e libri, gestita da Genova Solidale e Circolo Operaio di Sestri.

E per il 2022 si preannuncia già un forte incremento dell’offerta sportiva ed educativa, trasversale a tutte le età, dai giovanissimi agli “Over 70”…

ma ne parleremo la prossima volta…

Immagini di alcune delle attività citate (dall’archivio Pianacci 2021)

uno scorcio del parco Pianacci (clicca per ingrandire)
l’interno del PalaCep
(clicca per ingrandire)
il campo da beach volley
(clicca per ingrandire)
Ceppions League 2021
(clicca per ingrandire)
Laboratorio Coding PON IC Voltri II
(clicca per ingrandire)
Laboratorio writing
(clicca per ingrandire)
Terza Età: visita guidata al Parco di Arenzano
(clicca per ingrandire)
Terza Età: Laboratorio Smartphone
(clicca per ingrandire)
Sportello Migranti
(clicca per ingrandire)
non “solo” pulizie e taglio dell’erba…
clicca per ingrandire)
il gruppo “Platinum” che ha partecipato ai campionati mondiali di pattinaggio in Paraguay
(clicca per ingrandire)
lo staff manutenzioni: la composizione cambia di frequente ma è sempre una gran squadra
(clicca per ingrandire)

Dal “Diario Pianacci 2021”

(cliccare sull’immagine per aprire l’articolo)

Spesa solidale al Pianacci
– 18 marzo 2021 –
La prima passeggiata urbana…
– 19 maggio 2021 –
tutti i giorni, dal 1997…
passaparola..
– 30 maggio 2021 –
dagli Appennini alle Ande?
no, dal Cep al Paraguay…
– 2 giugno 2021
il corso di airbrush e JR,
alias Giuliano Rapetti
– 4 giugno 2021 –
una “passeggiata”
nella storia della città…
– 6 giugno 2021 –
da qui ad ottobre al Pianacci è…
un “festival”…
– 9 giugno 2021 –
cose che è bello sapere
anche solo che ci sono…
– 14 giugno 2021 –
il corso di writing e Fabio Weik…
– 17 giugno 2021 –
Grazie ragazzi!!!
– 17 giugno 2021
Una piacevole passeggiata
nello stupendo parco di Arenzano
– 24 giugno 2021 –
estate 2021, tutto il Cep che c’è…
4 luglio 2021 –
PON e coding, ovvero…quando il Pianacci è meglio di Lugano…
– 9 luglio 2021 –
laboratorio di airbrush al Pianacci, allievi “degni” del docente JR…
– 16 luglio 2021 –
laboratorio writing al Pianacci, che bravi gli allievi di Web3!!!
– 21 luglio 2021 –
Ceppions League 2021, tutte le immagini (ed anche poster, video…)
– 13 agosto 2021 –
sempre un piacere ospitarli…
– 15 ottobre 2021 –
Al Cep pedagogia dello smartphone per la Terza Età
– 26 ottobre 2021 –
“era da tempo che non si giocava così…”
– 31 ottobre 2021 –
United Colors of Cep…
– 3 novembre 2021 –
Laboratorio Smartphone per la Terza Età, che successo!!!
– 17 novembre 2021 –
almeno col pensiero…dite “grazie!”… – 18 novembre 2021 –
Al Circolo ARCI Pianacci il “Baby Pit Stop”!!!
– 24 novembre 2021 –
Giocattoli senza frontiere 2021. Giochi (e libri) in regalo a chi ne ha bisogno.
– 17 novembre 2021 –
(link alla Rassegna Stampa 2021
del Circolo ARCI Pianacci)
tutti i “numeri” del 2021
(clicca per ingrandire)

Il 2022 inizia con buone notizie!

Ottime notizie per il Pianacci e il Cep!!!

In queste ore l’Assessore Pietro Piciocchi ha comunicato che venerdì scorso, 31 dicembre, è stato pubblicato il bando per i lavori di riqualificazione del PalaCep.

E’ una notizia importante.

Il PalaCep è una struttura di eccellenza in città…
ed è di eccellenza anche perché permette attività di alto livello in un quartiere che ha meno occasioni di opportunità di molti altri.

Il PalaCep ha ospitato eventi, feste, raduni e, soprattutto, ospita le attività di società di pattinaggio.

Citiamo ad esempio l’ultima vicenda: molti atleti dell’ASD Artistic Roller Team che si allena e ha tutte le proprie attività al PalaCep sono andati al mondiale (che si erano meritati) in Sud America pochi mesi fa.
Tra gli atleti c’erano anche alcune ragazze del Cep.
E questo è un esempio, specifico, di quello che può significare.

Oltre al fatto che con i lavori ultimati il PalaCep potrà riprendere pienamente tutte le sue funzioni. Oltre che allenamenti anche eventi e occasioni ludiche, sociali, culturali.

Un grazie al Comune di Genova, all’Assessore e a uffici comunali di Direzione Sport e Direzione Progettazione.

l’interno del PalaCep
(clicca per ingrandire)

Buon 2022!!!

Siamo in ritardo, sappiamo!

Ma comunque Vi auguriamo Buon Anno!!!

Tutti insieme, soci, atleti, residenti del Cep, associazioni, cooperative e realtà con le quali operiamo insieme, amici, chi ha “viaggiato” su qualche iniziativa del Pianacci e quanti altri ancora!

E… nel farlo Vi ricordiamo che la parte Bar riapre il 7 gennaio.

Fino ad allora l’Area Pianacci viene aperta da volontari più o meno dalle 9 di mattina e chiude più o meno alle 19.

E, quando è aperta, è frequentabile in tutti gli spazi aperti!!!

Ancora auguri!!!!

(clicca per ingrandire)

Disponibili, sempre…ma a tutto c’è un limite…

Lo spazio inquadrato nella foto è un lembo dei 16.000mq dell’Area Pianacci, uno spazio un po’ defilato, vicino alle reti che delimitano l’Area Pianacci, al “confine” con la scalinata di accesso ad alcuni palazzi di via della Benedicta.

E’ il 30 gennaio, il circolo è chiuso ma i cancelli sono aperti (saranno chiusi domani e l’1 gennaio) per garantire ai cittadini di fruire di questo grande spazio verde, ed i nostri collaboratori cercano di garantire il più possibile che lo spazio sia sempre pulito, ben curato, come peraltro accade, ininterrottamente, da circa 25 anni grazie al Circolo ARCI Pianacci.

Ieri una signora che abita in via della Benedicta, in uno dei palazzi che si affacciano sullo spazio inquadrato nella foto, ha chiesto ai nostri collaboratori una cortesia: dare una ripulita a quello spazio, che non era proprio un “bel vedere”…

Richiesta immediatamente accolta, e stamane in 5, di buona lena, hanno dedicato 2 ore di lavoro alla ripulitura di quello spazio un po’ nascosto, con una spiacevole sorpresa: la presenza di numerosi sacchetti pieni di spazzatura, cartoni di latte vuoti ed altri contenitori di vario tipo, di tutto di più…

Non è chiaro se siano stati “lanciati” lì direttamente dall’alto di qualche balcone di quei palazzi o se qualcuno si è “divertito” a farlo lanciandoli oltre la rete, dalle scalette che portano ai palazzi…

un eloquente gesto di inciviltà e mancanza di rispetto…

sul piazzale a soli 30 metri di distanza, ci sono tutti i cassonetti possibili ed immaginabili…

Resta l’amarezza, profonda…
già è difficile la manutenzione ordinaria e straordinaria, di questo immenso spazio verde a disposizione di tutti, e già oggetto, spesso, di scarsa “attenzione” da parte dei fruitori, se si devono fare i conti anche con questi gesti di inciviltà e mancanza di rispetto diventa tutto ancor più difficile…

E siccome, come ci insegnano le leggi della fisica, ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, d’ora in avanti ogni sacchetto di spazzatura “lanciato” nei nostri spazi sarà “rilanciato” nello spazio pubblico adiacente…

Disponibili sì, sempre, come accade da 25 anni…
ma a tutto deve esserci un limite…

(clicca per ingrandire)

Forse non tutti sanno che…

Forse non tutti sanno che…

Enzo Paci, il noto “commissario Bacigalupo” della popolarissima serie “Blanca”, fu ospite del Circolo ARCI Pianacci, nel 2013, all’interno di una divertente serata benefica al PalaCep con diversi attori comici genovesi protagonisti di Zelig, tra i quali anche Antonio Ornano, Daniele Raco, i Beoni, Stefano Lasagna ed Andrea Bottesini.

Enzo Paci al PalaCep, 9 luglio 2013 (clicca per ingrandire)

Giocattoli senza frontiere 2021. Giochi (e libri) in regalo a chi ne ha bisogno.

Prima tappa al Circolo ARCI Pianacci
domenica 19 dicembre

Domenica 19 dicembre, dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 18, presso il Circolo ARCI Pianacci, in via della Benedicta 14, Genova – Cep, ci sarà un appuntamento di “Giocattoli senza frontiere 2021”.

In quell’occasione, grazie al progetto di Genova Solidale con il Circolo Operaio di Sestri Ponente, si distribuiranno giocattoli (e libri) gratuitamente alle famiglie e giovanissimi che le richiedano.

Il Circolo Operaio ha raccolto in diversi punti in città, nelle scorse settimane, giocattoli donati. Più di 400 famiglie hanno aderito all’appello.

I Giochi raccolti sono stati sanificati, divisi per “età” e sono stati realizzati dei “sacchetti di Natale”.

Le famiglie potranno, quindi, chiedere un sacchetto adatto all’età del figlio o dei figli.

Dopo il Circolo ARCI Pianacci l’iniziativa approderà il 22 dicembre in via San Giovanni D’Acri presso Camera del Lavoro CGIL di Cornigliano (dalle 15 alle 18) e il 23 dicembre in Piazza Rosolino Pilo (dalle 10 alle 18) e al Circolo ARCI Filippo Merlino in via Galliano (dalle 15 alle 18).

Per info tel. 010 6044205 –

(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
locandina 19 dicembre
(clicca per ingrandire)
locandina 22 dicembre
(clicca per ingrandire)
locandina 23 dicembre
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)

due volte, in 25 anni…

Circa 25 anni fa, quando ci è stato affidato il compito di gestire i 16.000mq dell’Area Pianacci, il Comune aveva preso l’impegno a far intervenire il “Servizio giardini e foreste” (a quei tempi si chiamava così) almeno due volte l’anno.

In 25 anni abbiamo avuto questo supporto esattamente due volte…
ma non ogni anno…due volte in 25 anni…

e ci siamo sempre dovuti “arrangiare” da soli…

come noto, la nostra è un’associazione di volontariato, ma siamo sempre riusciti ad occuparci della manutenzione del verde con ottimi risultati.

Chi frequenta i nostri spazi si rende conto di quanto bene siano tenuti, molto più di altri parchi cittadini gestiti in questi 25 anni dalla civica amministrazione…

Diverso il discorso relativo alla potatura delle piante, nel frattempo cresciute a dismisura…
Occorre avere le giuste competenze, per evitare di fare danni, ed occorre intervenire per tempo, per evitare che siano le piante stesse (che a volte “seccano” troppo) a fare danni, magari spezzandosi quando c’è troppo vento…

C’è anche il problema della quercia, stupenda, che fa bella mostra di sé davanti all’ingresso del bar, che già in passato con i suoi rami più alti ha danneggiato la grondaia ed alcune tegole del tetto, con necessità di intervento dei vigili del fuoco…

Come già detto qualche settimana fa, in questo periodo, e fino a fine mese, tra le persone impegnate in lavori di pubblica utilità c’è un giovane giardiniere, un professionista che ci ha consentito di rimediare almeno alle potature più urgenti, intervenendo nelle situazioni affrontabili senza pericolo per lui con i mezzi a disposizione, compresa la “acrobatica” potatura della quercia.

Ovviamente è stato necessario (e lo sarà ancora) smaltire, nel rispetto delle norme, il “risultato” di questo lavoro, per il momento un intero cassone di un camion che lo stesso giardiniere ha messo a disposizione.

Una serie di “viaggi” che comporteranno un costo di alcune centinaia di euro per la nostra Associazione, in attesa che le nostre segnalazioni (e richieste di mezzi per smaltire il verde) trovino nei prossimi 25 anni una risposta concreta.

La quercia prima della potatura
(clicca per ingrandire)
La quercia dopo la potatura
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)

Al Circolo ARCI Pianacci il “Baby Pit Stop”!!!

Al Circolo ARCI Pianacci, all’interno del progetto “Baby Pit Stop” promosso dal Comune di Genova, ci sono due nuovi spazi ideati per ospitare le mamme e i papà con i loro piccoli.

Uno consente di sostare comodamente per allattare il proprio bambino, l’altro invece è dotato di fasciatoi per provvedere al cambio del pannolino.

Un nuovo servizio che il Circolo ARCI Pianacci è lieto di poter offrire alla comunità del Cep.

(clicca per ingrandire)