Vi spiego perché si può di nuovo giocare a calcetto…ma non ancora al Pianacci

 

 

Dal 26 aprile, con nuovo decreto ministeriale, è possibile tornare a giocare a calcetto e ad altri sport di contatto, sia pure senza utilizzo di spogliatoi…
una riapertura che è stata “festeggiata” ovunque in Italia, con campetti presi letteralmente d’assalto…

al Pianacci da 17 anni c’è un campetto da calcio a 5, in erba sintetica (un po’ datata, ma sempre meglio di un duro selciato…) ad uso gratuito per i ragazzi del quartiere…
il campetto però, per motivi di sicurezza, non è utilizzabile e non è ancora certo quando potrà tornare ad esserlo per i motivi che provo a riassumere qui (è un po’ lungo, ma è necessario per comprendere al meglio alcune delle dinamiche complesse che dobbiamo quotidianamente affrontare)

Ottobre 2018.
Un’eccezionale ondata di maltempo con piogge copiose crea un notevole danno alla Sala Foglino con infiltrazioni d’acqua che rovinano il parquet posato poche settimane prima.

(clicca per ingrandire)

La Sala Foglino si trova esattamente sotto il campo da calcetto, e le infiltrazioni d’acqua provengono dalla soletta che fa da soffitto (e che corrisponde al fondo del campo da calcetto) e dalle fioriere adiacenti, rese permeabili dall’usura della guaina di impermeabilizzazione.

Viene immediatamente informato il Municipio e, in attesa dei lunghi tempi di intervento, provvediamo ad installare grondaie interne che convogliano all’esterno l’acqua infiltratasi dal campo di calcetto.

(clicca per ingrandire)

 

Dopo circa un anno vengono effettuati i lavori di ripristino della guaina di impermeabilizzazione delle fioriere e vengono sostituiti alcuni tubi di scarico del campetto.

 

(clicca per ingrandire)

Il lavoro però è incompleto, non vengono revisionati i tubi della parte antistante l’ingresso del campetto ed in poco tempo le infiltrazioni d’acqua riprendono, sia in parte sulla sala (anche se meno copiose che in passato) che, soprattutto, nei locali spogliatoi-servizi igienici, che avevamo provveduto a dotare di un telo in plastica da svuotare ad ogni piovasco, anche minimo…

proprio la zona sottostante lo spazio “dimenticato”.

Ci preoccupa il fatto che l’infiltrazione d’acqua continui, ininterrotta, da due anni e soprattutto non siamo in grado di capire se e quanto queste continue infiltrazioni abbiano minato la solidità della soletta soprastante, cioè come detto il fondo del campo da calcetto.

Scriviamo più e più volte alla Direzione del Municipio chiedendo un sopralluogo di tecnici che possano quanto meno tranquillizzarci sull’assenza di pericoli per l’incolumità degli eventuali frequentatori della sala e del campetto.

Non riceviamo alcuna risposta, nemmeno dopo l’invio della richiesta con posta PEC, equivalente ad una raccomandata.

Il pressing telefonico sul Presidente del Municipio, sull’Area Tecnica e sul Comune (che nel frattempo ha avviato l’iter di adeguamento del PalaCep alla normativa antincendio) sortisce l’effetto di un sopralluogo congiunto Comune-Municipio, al termine del quale i tecnici ci “tranquillizzano” verbalmente: “Non c’è alcun pericolo”, rifiutandosi però di trasferire questa affermazione per iscritto.

Sconcertati, torniamo “alla carica”, chiedendo (sempre con mail anche PEC) alla Direzione del Municipio una comunicazione scritta sull’esito del sopralluogo, anche in questo caso senza alcun esito.

A fine 2020 la nostra richiesta viene formulata (a Comune e Municipio) tramite intervento del nostro legale.

Dopo circa un mese ci viene comunicato per iscritto l’esito del sopralluogo: non ci sono certezze sulla solidità della soletta oggetto di continue infiltrazioni, che necessiterà di un adeguato controllo, oltre all’intervento di sostituzione dei tubi di scarico del campo da calcetto non funzionanti.
Nell’attesa dei lavori è interdetto l’accesso alla Sala Foglino e, per estensione, anche alla zona antistante il campo da calcetto.

Ed è il Municipio stesso a posare le transenne in quella zona. Purtroppo corrisponde esattamente all’unico cancello di accesso al campo da calcetto, che pertanto non è fruibile.

I lavori necessitano di capienza economica che, per quanto riferitoci dal Municipio, non è ancora stata ripristinata dal Comune e non c’è certezza sulla data in cui questo potrà avvenire.
Fino ad allora, sempreché non vengano evidenziate situazioni di deterioramento della soletta più marcate di quanto ipotizzato, non sarà possibile, per motivi di sicurezza, utilizzare né la Sala Foglino né il campo da calcetto.

Che si aggiungono alla situazione del PalaCep che, come già ampiamente descritto in passato, è utilizzabile solo per allenamenti di pattinaggio e non per altri eventi aperti al pubblico in quanto oggetto di un complesso progetto di adeguamento alle normative antincendio, gestito dal Comune con significativo investimento economico a  rimedio di alcune “dimenticanze” del 2009, anno di realizzazione dell’impianto.
E’ un iter molto lungo, iniziato con nostra segnalazione di fine 2017, che in teoria si sarebbe dovuto completare nel 2019 ma che, ad oggi, sembrerebbe collocabile nel 2022.  

Ci auguriamo di “resistere” almeno fino a quel momento…
almeno un momento di festa, dopo tante frustrazioni,  ce lo meritiamo…

Carlo Besana
Presidente onorario
del Circolo ARCI Pianacci

 

dona il 5 per 1000 al Circolo Pianacci!!!

 

Anche nel 2020 si possono sostenere le attività del Circolo Pianacci attraverso la destinazione del “5 per 1000”, senza alcun costo a carico del contribuente

 

Anche nel 2020, grazie al dispositivo della Legge Finanziaria, il contribuente può sostenere le associazioni che operano nel volontariato destinando il 5 per mille dell’IRPEF dovuto all’erario, senza costi a carico del contribuente (ricordiamo che il 5 per mille non preclude la possibilità di destinare l’8 per mille alla Chiesa Cattolica ed alle altre confessioni religiose, per cui è possibile optare per entrambe le soluzioni).

La nostra Associazione di Promozione Sociale è tra gli enti destinatari della disposizione ed è presente nell’apposito elenco (è possibile verificare visitando il sito dell’Agenzia delle Entrate all’indirizzo  www.agenziaentrate.it. )

 

Come destinare il 5 per mille

Le persone fisiche potranno indicare nella propria dichiarazione dei redditi, il codice fiscale 95047280102 (non il nome dell’Associazione!) e destinare così, senza alcun costo aggiuntivo, il 5 per mille delle proprie tasse alle importanti attività sociali dell’Associazione “ Consorzio Sportivo Pianacci “

 

Dove indicare la scelta

In caso di scelta si dovrà apporre la propria firma nel riquadro indicante ”Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art.10 , c.1, lett. a) del D.Lgs.n.460 del 1997“, che troverete nel modello da voi utilizzato e ricordarsi di indicare il codice fiscale (95047280102) dell’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci”  (e non il nome!)

(clicca per ingrandire)

Come verranno utilizzati questi contributi?

I contributi saranno utilizzati per le attività dell’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” che, con il suo Circolo Arci, rappresenta una delle strutture più attive (dal 1997) al Cep di Genova Pra’; un quartiere dal passato problematico (tipico delle periferie urbane) che da anni sta offrendo una positiva “visibilità”, tanto da essere diventato ormai un consolidato punto di riferimento tra i migliori nell’ambito cittadino per  promuovere incontri e socialità.

In questo percorso, lento ma concreto, di riqualificazione di un intero quartiere, l’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” riveste un ruolo importante che, grazie anche al Vostro prezioso contributo, potrà beneficiare di un ulteriore supporto.

Grazie!!!

(clicca per ingrandire)

Qualcuno, legittimamente, si chiederà quali siano i costi che deve sostenere la nostra Associazione.

Alla prossima Assemblea dei Soci sarà presentato il rendiconto economico 2019, ma abbiamo già fatto “un po’ di conti…”

Canone Affitto Comunale  1.500 euro
Polizze Assicurative  3.500 euro
Tari annuale  2.600 euro
Utenze  14.300 euro
Manutenzioni  6.000 euro…

Questi alcuni dei costi necessari, nel 2019, per garantire l’apertura quotidiana del Pianacci.

Poi, coperti questi costi, occorre reperire le risorse per le nostre attività…

passaparola…

(clicca per ingrandire)

 

1 dicembre, al PalaCep l’Assemblea regionale di AGESCI Liguria

1 dicembre, al PalaCep l’Assemblea regionale di AGESCI Liguria
(Associazione Guide E Scouts Cattolici Italiani)

nel pomeriggio di sabato 30 novembre diversi laboratori formativi


Il 30 novembre ed il 1 dicembre il Circolo Pianacci (via della Benedicta 14 Genova) ospiterà la 69^ Assemblea di Agesci Liguria.

L’evento si articolerà, sabato 30 novembre, in diversi spazi gestiti dal Circolo Pianacci, con la Sala Firpo, la Sala Foglino e la Sala del Circolo che dalle 15 alle 19.30 ospiteranno diversi laboratori formativi a partecipazione individuale.

In serata è invece previsto un incontro pubblico con i rappresentanti di “Libera”, l’Associazione fondata da Don Luigi Ciotti con la mission di sollecitare la società civile nella lotta alla criminalità organizzata e di favorire la creazione di una comunità alternativa alle mafie stesse.

Il 1 dicembre al PalaCep, dalle ore 9 (iscrizioni dalle 8.30) si terrà l’Assemblea Regionale vera e propria, riservata ai capi AGESCI, con un fitto programma che si svilupperà fino alle 17.30, all’interno del quale troverà spazio anche la S. Messa che sarà celebrata dal Vescovo di Savona Mons. Calogero Marino.

I partecipanti potranno fruire di servizi quali babysitting e ristoro messi a disposizione dagli organizzatori.

L’Area Pianacci si conferma “dispositivo sociale” in grado di dare spazio ad eventi, percorsi, progetti sociali e culturali in una delle due più grandi “periferie cittadine”, il Cep.

Il Circolo Pianacci ha già ospitato, sia nel 2010 che nel 2018, l’Assemblea Regionale AGESCI ed è orgoglioso di essere stato scelto nuovamente e di poter supportare, con spazi e accoglienza, anche l’edizione 2019.

due immagini tratte dall’Assemblea AGESCI Liguria del 2018 al PalaCep
(clicca per ingrandire)

 

 

Tutti insieme…per Don Giorgio

 

Un ignobile furto ai danni della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio…ed il quartiere si mobilita

 

Circa un mese fa, mentre Don Giorgio celebrava la S.Messa, qualcuno si è intrufolato nella segreteria della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio, in via Cravasco, ed ha sottratto oltre 1.500 euro, custoditi dal Parroco in vista di alcuni impegni che avrebbe dovuto assolvere il giorno successivo: pagare alcune bollette a famiglie in difficoltà, affrontare le tante incombenze che fanno capo ad una parrocchia di periferia…

La notizia è immediatamente diventata pubblica, ed altrettanto immediatamente la nostra Associazione si è proposta per allestire iniziative che potessero rimediare, in toto o in parte, a quanto sottratto in modo così ignobile.

Un appello che altrettanto immediatamente ha trovato disponibilità in altre due importanti (e molto attive) realtà del nostro quartiere, il Comitato di via Cravasco (“ComiCrava”) e la Pubblica Assistenza “Ponente Soccorso Misericordia”.

Si sono identificate due vie: un evento pubblico che potesse richiamare, in modo festoso, per una sera, tutti coloro che vogliano esprimere in modo concreto la loro solidarietà verso Don Giorgio ed un intervento che possa tutelare Don Giorgio anche in sua assenza.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto il Circolo Pianacci ha messo a disposizione alcune telecamere da poco dismesse ma ancora più che idonee al tipo di video sorveglianza necessaria alla Parrocchia, oltre ad un videoregistratore a 24 canali in grado di agire 24 ore su 24, conservando per diversi giorni le immagini registrate.
I volontari del ComiCrava e di Ponente Soccorso Misericordia si occuperanno della stesura dei cavi seguendo le indicazioni del tecnico che collabora con il Circolo Pianacci, che provvederà poi ai collegamenti ed alla configurazione.

Elena Lazzari

Per quanto riguarda invece l’evento per raccogliere fondi e “risarcire” Don Giorgio è stata identificata la data del 31 agosto: il PalaCep (c/o il Circolo Pianacci, via della Benedicta 14/16) ospiterà una serata danzante, condotta (a partire dalle ore 21)  da Elena Lazzari che si è resa disponibile, gratuitamente, per la nobile causa.

I volontari del ComiCrava si occuperanno degli stands gastronomici che già dalle 19 potranno consentire di gustare, negli spazi aperti attigui al PalaCep, trofie al pesto, hamburger, panini con salsiccia, patatine…

I ricavi ottenuti dagli stand gastronomici andranno ad integrare quanto sarà raccolto nel corso della serata danzante (inizio ore 21), condotta dall’artista Elena Lazzari, che si è messa a disposizione gratuitamente.

Sarà richiesta un’oblazione libera, con un minimo di 5 euro, che daranno diritto ad un biglietto di una sottoscrizione a premi, con sorteggio effettuato nel corso della serata, alla quale sarà ovviamente presente Don Giorgio Rusca.

A seguito di alcune richieste è stata aperta una raccolta fondi per chi vuole contribuire a questa causa, anche indipendentemente dalla partecipazione all’evento del 31 agosto.
Chi desidera farlo può inviare un messaggio privatamente alla pagina Facebook del ComiCrava ( https://www.facebook.com/cdqviacrava/ ) e riceverà il codice Iban di Don Giorgio della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio.

Don Giorgio Rusca
(foto Primocanale)

La raccolta fondi continuerà ovviamente anche nel giorno dell’evento al PalaCep, contribuendo al raggiungimento dell’obiettivo finale di 1500 euro.

L’evento del 31 agosto è patrocinato dal Municipio VII Ponente del Comune di Genova.

    

(clicca per ingrandire)

    

(clicca per ingrandire)

 

Estate al Pianacci, è tempo di Ceppions League!!!

 

Tutte le informazioni per le iscrizioni alla Ceppions League 2019, la Champions League del Cep…

(clicca per ingrandire)

E’ arrivata l’estate e con l’estate, al Pianacci, da almeno tre lustri, arriva anche la Ceppions League, la Champions League del Cep!

A partire dal 17 luglio, sul campetto in erba sintetica del Circolo Arci Pianacci, si svilupperà il “torneo per gioco”, ad iscrizione gratuita, cui potranno partecipare maschi e femmine dai 6 ai 16 anni (nati tra il 2003 ed il 2013).

Lo scopo del torneo è noto: far giocare tutti, in particolare i bambini che in quel periodo non saranno andati in ferie.

In funzione del numero delle iscrizioni e dell’età degli iscritti, i partecipanti saranno suddivisi per fasce di età, e le squadre (in cui saranno presenti, insieme, maschi e femmine), cambieranno “a sorteggio” ad ogni giornata.

L’avversario di oggi potrà essere il compagno di domani e viceversa, in una sorta di campionato capovolto rispetto ai veri tornei calcistici, centrato sulla partecipazione, sul divertimento, e con premi uguali per tutti.

L’iniziativa del Circolo Pianacci è realizzata nell’ambito del “Progetto ACT”, con il patrocinio del Municipio VII Ponente ed il supporto dell’Associazione “La Giostra della Fantasia” e della “Cooperativa Sociale Agorà”.

Le iscrizioni potranno essere effettuate presso il Bar del Circolo Arci Pianacci (via della Benedicta 14, aperto tutti i giorni dalle 16, escluso il lunedì)

oppure inviando a 

ceppions2019@pianacci.it

il modulo riportato qui sotto, compilato in ogni sua parte

moduloCeppions2019(pdf)

moduloCeppions2019(word)

Vi aspettiamo!!!

 

 

 

Pianacci: studenti, archi, frecce (compresa quella di Cupido…)

 

Le foto dei Campionati Provinciali Studenteschi di Tiro con l’Arco (Pianacci, 14 maggio 2019)

 

14 maggio 2019: il Pianacci ha ospitato la fase provinciale dei Campionati Studenteschi di Tiro con l’Arco.

L’evento, promosso da MIUR Liguria e patrocinato dal Comitato Regionale Fitarco, ha potuto contare sul supporto tecnico dell’ABG Arcieri, con il prezioso coordinamento e l’encomiabile impegno del Prof. Francesco Dominici.

Al Pianacci, accolti da un caldissimo sole, sono confluiti molti studenti in rappresentanza di diversi istituti scolastici cittadini di 1^ e 2^ grado, suddivisi nelle categorie ragazzi/e, cadetti/e ed allievi/e.

E tra le tante, coloratissime frecce, alcune ben indirizzate nella parte gialla del bersaglio altre un po’ meno, non poteva mancare la freccia di Cupido…

beata gioventù…

 

 

 

Pianacci…purtroppo ci risiamo…

Pianacci: gioie e nuovi dolori

Chi la conosce lo sa…
quella del Pianacci è un’esperienza che presenta moltissimi elementi positivi, anche senza dover ricorrere ai ricordi disseminati in un percorso che, con punte di eccellenza, dura ormai da quasi 22 anni…

certo, la realtà odierna, rispetto a quella di alcuni anni fa, è un po’ più complessa: nella gestione dell’Associazione ci sono pregresse criticità economiche, che lentamente si stanno risolvendo, c’è una minore partecipazione da parte dei cittadini (ma è un fenomeno comune a molte realtà, cittadine e non), ci sono evidenti necessità di interventi di manutenzione dovuti al fatto che le infrastrutture cominciano ad “esibire” la loro età (la costruzione del Pianacci risale agli anni ’80) e da alcuni anni ci sono crescenti difficoltà ad ottenere, anche in questo senso, sostegni dalla Civica Amministrazione

nonostante tutto questo però il Pianacci continua ad essere un imprescindibile punto di riferimento per il quartiere, anzi, lo è sempre più.

Gli spazi all’aperto (16000 mq, liberamente fruibili per tutti) e le strutture (PalaCep, circolo ricreativo, Sala Foglino, Sala Firpo, Sala Calamandrei) rappresentano nel complesso un unicum per la nostra città; il Pianacci è anche un punto di riferimento per una miriade di percorsi di reinserimento sociale, in collaborazione con diversi Enti  (UEPE, UCIL ed altri); i giovani possono fruire tutti i giorni, gratuitamente, di un campo da calcetto in erba sintetica, e così via…
il tutto ancor più apprezzabile se si pensa che questa realtà è gestita dal Circolo Pianacci in totale espressione di volontariato, senza contributi pubblici, anzi, l’Associazione si fa carico di affitto al Comune, utenze, costi di manutenzione ecc.

Qui, purtroppo, dobbiamo aggiungere qualcosa…
ma non vorremmo che sembri annullare tutto quanto appena detto…
semplicemente il “quadro” complessivo non è fatto solo dalle cose appena dette…
ma da altre di segno opposto che vi diciamo:

Nello scorso mese di settembre, in accordo con il Municipio VII Ponente, abbiamo chiuso il Circolo Pianacci per circa tre settimane a seguito di ripetuti danneggiamenti, comportamenti maleducati e pericolosi tenuti anche da minorenni, abituali frequentatori della nostra struttura.

Purtroppo, dopo un breve periodo di calma apparente, dobbiamo segnalare una ripresa, da parte di alcuni, delle cattive abitudini…

da qualche tempo alcuni ragazzini, minorenni ed in gran parte di età attorno ai 12-13 anni, ha ripreso a fare danni.
Sono bambini spesso presenti negli spazi gestiti dalla nostra associazione, anche in orario serale e non accompagnati da adulti.

Lo scorso 21 dicembre, attorno alle 19, hanno forzato, aprendole, un paio di porte del PalaCep, rompendo le maniglie, durante un allenamento di pattinaggio.

Lo scorso 24 dicembre di nuovo, alcuni ragazzi hanno scavalcato i cancelli ed aperto le reti per entrare nel campo da calcetto chiuso per le festività.

L’effrazione del PalaCep poi si è ripetuta venerdì 11 gennaio, attorno alle 21, e come la volta precedente non appena l’istruttore Marco Marchitelli si è avvicinato sono fuggiti.
L’allenamento di pattinaggio è terminato alle 22 ed alle 22.04 un gruppo di ragazzini ha forzato un’altra porta del PalaCep, sono entrati, hanno staccato, in due fasi distinte, tra le 22.05 e le 22.13, tre estintori dalle pareti e sono usciti, inondando di polvere antincendio lo spazio tra PalaCep e container.
 
Hanno anche forzato, rompendo la serratura, la porta dello spogliatoio 3, in cui sono stoccati attrezzi da lavoro, gli indumenti da lavoro dei collaboratori e due casse amplificate.
Ne hanno tolta una dal contenitore ma, forse perché troppo pesante (o poco divertente rispetto agli estintori), l’hanno lasciata lì, ed apparentemente non è stato trafugato nulla.
 
Abbiamo recuperato, vicino al PalaCep, due dei tre estintori, ovviamente vuoti. Del terzo non c’è traccia.
 
Nel pomeriggio di ieri, quando ci siamo accorti del fatto, abbiamo chiamato il 112 che ha inviato una pattuglia della polizia che ha fatto un sopralluogo, invitandoci a denunciare il fatto presso il più vicino Comando dei Carabinieri.
 
Occorrerà ovviamente rifare riempimento e collaudo (effettuati di recente…) e riacquistare l’estintore mancante.
La serratura dello spogliatoio 3 è stata sostituita ieri, le due maniglie del PalaCep erano già state sostituite giovedì ed hanno retto.
 
Stiamo visionando tutte le immagini registrate dalle telecamere e, nonostante il buio, confidiamo di riuscire a  ricavarne qualche nome e cognome.

Abbiamo chiesto all’Assessore alla Sicurezza Garassino ed al Presidente del Municipio Chiarotti, in virtù delle rispettive cariche istituzionali, che venga il più rapidamente possibile indetto un incontro, con la partecipazione della Dr.ssa Garassino, direttrice del Municipio VII ponente, del Dr. Franco Costi, coordinatore dell’ATS (Distretto Sociale) e dei Carabinieri di Pra’ nel corso del quale identificare le possibili misure da adottare, sia a nostra tutela che nell’ottica di un necessario “confine” all’azione di questi gruppi di minorenni, la cui mancanza di regole li espone alla possibilità di azioni dalle conseguenze ancora più gravi, per la loro ed altrui incolumità, di quelle fin qui evidenziate.
 
Un appello, il nostro, già ben espresso nel corso dell’assemblea pubblica dello scorso 1 ottobre al PalaCep, al quale non sono seguiti efficaci progressi.

Il futuro del quartiere, così come dei luoghi come il Pianacci, si gioca tra le prime cose, buone, che abbiamo scritto e le seconde.
Lavorare nelle comunità è sempre, soprattutto, un lavorare insieme, un costruire insieme e solo il lavoro di molti può fare vincere i buoni percorsi.

E’ evidente che il perdurare di queste situazioni metta a serio rischio la pazienza di tutti quelli che, a titolo assolutamente volontario, dedicano energie alla difficile gestione di una realtà così complessa: ne andrebbero di mezzo anche tutte le attività che rappresentano un concreto patrimonio per il quartiere.

E sarebbe un peccato.

 

 

La “Fiera di Natale” al Cep – Area Pianacci

 

Il Comitato di via Cravasco organizza il 16 dicembre una grande festa natalizia al Pianacci con tornei di sport amatoriale, il “Savate fight day”, il giro a cavallo o in pony, stand gastronomici e di Natale, laboratori, la “casetta di Babbo Natale”, danza e combattimento con spade laser!

(clicca per ingrandire)


Domenica 16 dicembre, dalle 9 alle 18
, in tutti gli spazi del Pianacci si terrà l’iniziativa “ComiChristmas Sport&Lab”, evento organizzato dal Comitato di via Cravasco in collaborazione con Circolo Pianacci, Giostra della Fantasia, Ginnastica Regina Margherita, VolAre, Vultur Voltrese, La Punta per la Danza, Ludosport International Light Saber Combat Academy, T&M Academy, AmoBailar, Elite Club Pegli, FunkyGym, La Cascina degli Elfi, Azienda Agricola F.lli Sacco e con il patrocinio del Municipio VII Ponente.

 

L’evento è organizzato dal neonato Comitato di via Cravasco (per tutti ComiCrava) che vuole, in affiancamento con le tante realtà locali, contribuire all’animazione sociale, ludica, culturale del Cep.

Il Comitato ha saputo unire le energie di molte realtà sociali, ma non solo.

Infatti parteciperanno alla festa realtà sportive, ludiche e stand commerciali gastronomici e di Natale.

ComiChristmas, di cui vedremo domenica la prima edizione, potrebbe diventare, da subito, uno degli appuntamenti centrali delle “stagioni del Cep”.

Il programma di “ComiChristmas Sport&Lab” è talmente variegato da offrire spunti di interesse per tutte le età.

La mattina, a partire dalle 9, spazio a tornei sportivi per giovanissimi, con il torneo di minivolley, che si terrà presso la Sala Foglino, ed il torneo di calcio, (per nati negli anni 2008/2009) presso il campo a 5 in erba sintetica.

Alle 11 il PalaCep ospiterà, con un ring appositamente installato all’interno della tensostruttura, il “Savate Fight Day”, un evento che richiamerà al Pianacci i moltissimi appassionati di questa disciplina.

Alle 12 si apriranno gli stands gastronomici (con pizza e panzerotti), unitamente a numerosi mercatini di Natale, con proposte creative artigianali, aperti fino alla chiusura dell’intero programma.

Dalle 14 in poi il PalaCep sarà animato dai laboratori natalizi per bambini, con decori in pasta di zucchero, centrotavola natalizi, ghirlande di Natale, spettacolo di burattini con la Scuola Paganini, vendita di oggetti creati dai bambini della Scuola Aldo Moro, letture natalizie e letterina alla casa di Babbo Natale, giro a cavallo e pony, pesca di beneficenza, animazione con gli operatori dell’Associazione “La giostra della fantasia”…

(clicca per ingrandire)

 

Nel corso del pomeriggio, dalle 15 alle 16.30, esibizione (e prove per bambini) della Ludosport International Light Saber Combat Academy, la prima Accademia internazionale di combattimento con spada laser.

 

Dalle 16.30 esibizioni della Scuola “La Punta per la Danza”, della Società Ginnastica Regina Margherita e della “T&M Academy” (Teatro & Musica).

In chiusura, l’immancabile tombola (alle 17.15) ed alle 17.30 il “FunkyGym” proposto da AmoBailar.

 

 

L’Assemblea Regionale di AGESCI Liguria, con circa 400 partecipanti, al Palacep – (Pianacci)

 

L’Assemblea Regionale di AGESCI Liguria, con circa 400 partecipanti, al Palacep – (Pianacci)

Incontri, dibattiti, spettacolo teatrale aperto alla cittadinanza, la S.Messa celebrata da Mons. Anselmi nel fitto programma di un evento cui parteciperanno oltre 400 delegati.

 

il programma
(clicca per ingrandire)

Nel prossimo weekend (1 e 2 dicembre) il Circolo Pianacci ospiterà la 67^ Assemblea Regionale dell’AGESCI Liguria (Associazione Guide E Scouts Cattolici Italiani).
L’evento, con appuntamenti in parte aperti anche alla cittadinanza, si articolerà in diversi spazi gestiti dal Circolo Pianacci.

Il sabato pomeriggio sia il salone della sede del Pianacci che la Sala Firpo ospiteranno momenti di incontro tra i diversi delegati AGESCI.

Sempre presso la Sala Firpo (via della Benedicta 2, ingresso da via Martiri del Turchino) la sera di sabato 1 dicembre, con inizio alle 21.00, l’evento si aprirà alla cittadinanza con lo spettacolo di improvvisazione teatrale “Real Games”, proposto dalla Compagnia Maniman Teatro.
Uno spettacolo interattivo e dinamico (patrocinato dal Municipio VII Ponente) in cui gli attori trasformeranno gli spettatori in registi, attori o…vittime della serata.

Aperti alla cittadinanza anche gli appuntamenti previsti al PalaCep nella mattinata del 2 dicembre, che si aprirà, alle 9.00, con la S. Messa, celebrata dal Vescovo Ausiliare di Genova Mons. Nicolò Anselmi.

Seguirà la Tavola rotonda “Be prepared” sul tema della competenza nell’attuale contesto sociale.
Interverranno il Dott. Giuliano Lo Pinto (Direttore Sanitario dell’Ospedale Galliera), Danilo Repetto (ex responsabile regionale CNAS Liguria per il livello operativo e addestrativo) e Giacomo Montanari (storico dell’arte e coordinatore scientifico Rolli Days).

I lavori dell’Assemblea Regionale, riservata ai soli Scout (prevista la partecipazione di oltre 400 delegati AGESCI Liguria), termineranno alle 17.30.

L’Area Pianacci continua ad essere un “dispositivo” sociale capace di dare spazio ad eventi, spettacoli, percorsi, progetti sociali e culturali in una delle due più grandi “periferie cittadine”: il Cep.

Come Pianacci abbiamo ospitato già nel 2010 l’Assemblea Regionale AGESCI e siamo orgogliosi di potere supportare, con spazi ed accoglienza, anche questo evento.

 

 

 

Sabato 13 ottobre, al PalaCep, la Mostra-Scambio dei RadioAmatori

 

Sabato 13 ottobre, dalle 9 alle 17 (orario continuato ed ingresso libero) si terrà al PalaCep la 7^ edizione della Mostra Scambio Radio Genovese organizzata da ARI – Associazione Radio Amatori Italiani.

Un evento che rappresenta per il mondo radioamatoriale, un importante momento di scambio, non solo di materiale e di apparecchiature, ma anche di idee ed esperienze. 

Come nelle edizioni precedenti sarà allestita all’interno della struttura una stazione radio operativa, e la possibilità quindi di provare i vari apparati esposti.

Saranno inoltre presenti espositori provenienti dalle regioni confinanti; presso i loro stands sarà possibile trovare componentistica elettronica, strumenti di misura, radio d’epoca, surplus militare, valvole ed apparati radio, recenti e non.

Il PalaCep si trova in via della Benedicta 14, a Genova, presso il Circolo Arci Pianacci.