“Silver Fit” al Circolo ARCI Pianacci – Lo Sport è Salute

“Silver Fit” – Prevenzione in movimento” è un progetto ideato dal Centro Sportivo Italiano Liguria per promuovere lo Sport e la cultura del movimento tra gli Over 55, con l’obiettivo di sensibilizzarli sull’importanza di praticare attività fisica per affrontare l’invecchiamento, prevenire patologie e agevolare la socializzazione.

Presso 9 “Punti” (palestre e spazi attrezzati) in ognuno dei 9 municipi cittadini, sono stati attivati corsi di attività motoria e ginnastica propedeutica al benessere ed al fitness, guidate da istruttori certificati e specializzati.

Per il Municipio VII Ponente questo compito è stato affidato al Circolo ARCI Pianacci, che già da metà aprile ha avviato i corsi che continueranno fino alla fine di ottobre.

I corsi si tengono presso la “Sala Firpo” il lunedì ed il mercoledì con due distinti gruppi, uno dalle 9 alle 10, l’altro dalle 10 alle 11 e sono iscritte una trentina di persone, con un’età media di 73 anni (con una “punta” di 89 anni!!!).

Il progetto prevede anche una misurazione sia motoria che sanitaria delle persone coinvolte tramite alcuni software diagnostici e test sia quantitativi che qualitativi studiati ad hoc dagli esperti delle scuola dello sport Coni Liguria.

Partendo da una valutazione iniziale dello stato di forma e di salute dei partecipanti si vedranno nel tempo gli scostamenti dello stato di salute psicofisico.

Ieri mattina per il “gruppo Pianacci” sono stati effettuati i primi rilievi affidati ad un tecnico che ha fruito del supporto di un dispositivo medico di nuova generazione (VST) che permette la rilevazione, in soli 90 secondi, dei 5 parametri vitali considerati dalla comunità scientifica come indicatori basilari dello stato di salute della persona, comprensivi di frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, temperatura, pressione arteriosa, saturazione ed elettrocardiogramma monotraccia.

Attraverso questo dispositivo si realizza la vera presa in carico della persona, cioè associare l’esercizio fisico al controllo continuo dei parametri vitali il che garantisce consapevolezza della propria salute, attraverso una prevenzione scrupolosa e ad una sanità di precisione.

La parte tecnico – scientifica è stata affidata alla società Entheos srl, società di servizi di Telemedicina , Tele-salute, Tele-monitoraggio , che si inserisce nel protocollo di rilevazione dei parametri vitali durante l’esecuzione del progetto e successivo follow up, relativo ai risultati conseguiti.

Per le iscrizioni all’attività Silver Fit del Circolo ARCI Pianacci si possono trovare tutti i dettagli a questo link .

Silver Fit – Circolo ARCI Pianacci (clicca per ingrandire)
Silver Fit – Circolo ARCI Pianacci (clicca per ingrandire)
Silver Fit – Circolo ARCI Pianacci – si rilevano i 5 parametri vitali

Facilitazione digitale al Circolo ARCI Pianacci

Se hai bisogno di supporto per usare internet e altri strumenti digitali ci siamo noi!
Vieni al Circolo ARCI Pianacci (via della Benedicta 14, Genova), è aperto dal martedì al sabato dalle 15 alle 19 oppure chiama, nella stessa fascia oraria, il 3515050741 (anche whatspp), ti fisseremo un incontro per un aiuto gratuito dai nostri operatori.

Con la nostra guida utilizzerai il web consapevolmente, potrai usufruire in autonomia dei servizi online forniti dalla Regione Liguria, imparerai i segreti dei social network e della posta elettronica e molto altro ancora.

IL PROGETTO

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) vuole sostenere attivamente il percorso di alfabetizzazione digitale del Paese.
La misura 1.7.2 è specificatamente dedicata agli interventi di supporto alle competenze dei cittadini attraverso la creazione, in tutte le regioni, di punti di facilitazione chiamati Punto digitale facile.

L’iniziativa è promossa e realizzata con il supporto del Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La rete dei servizi di facilitazione digitale in Liguria è composta dai punti digitali a cui i cittadini potranno accedere gratuitamente per raggiungere:
_un utilizzo autonomo e consapevole del web e delle tecnologie digitali (ad esempio su temi come la protezione dei dati personali e la verifica dell’autenticità delle informazioni)
_la piena fruizione dei servizi pubblici online (ad esempio la creazione di un’identità digitale, anagrafe, stato civile, prenotazione di visite mediche, iscrizione ad un istituto scolastico, servizi di mobilità)
_l’utilizzo dei servizi digitali (ad esempio quelli relativi alle videoconferenze, la formazione, l’utilizzo della posta elettronica, dei social network e delle app di messaggistica istantanea).

A supporto della formazione che i cittadini ricevono di persona nelle sedi Punto digitale facile da parte degli operatori, chiamati facilitatori, è messa a disposizione anche una piattaforma e-learning academy.liguriadigitale.it con un’ampia e diversificata offerta di video tutorial gratuiti sulle principali competenze digitali.

Secondo recenti rilevazioni il 44% della popolazione europea non possiede competenze digitali di base nonostante molti servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione siano strettamente legati all’uso della tecnologia. In particolare, a livello europeo, evidenze scientifiche mettono in luce l’efficacia di iniziative, definite l’Agenda delle competenze, per migliorare le digital skills a tutti i livelli e tra tutti i cittadini e le cittadine, necessarie per usufruire dei servizi offerti dalla società nell’era della digitalizzazione.

Nel contesto nazionale, negli ultimi anni, soprattutto con l’avvento della pandemia, c’è stato un impulso alla digitalizzazione dei servizi pubblici che ha richiesto l’attivazione di percorsi accessibili per colmare le lacune inerenti le competenze digitali dei cittadini e delle cittadine che si sono trovati/e a interfacciarsi con i servizi digitalizzati della Pubblica Amministrazione.

La regione Liguria è promotrice di investimenti per supportare lo sviluppo di rete di servizi di facilitazione che sostenga in modo efficace l’inclusione digitale, in linea con i requisiti e i target prefissati a livello nazionale ed europeo.

Secondo un’indagine di Alfa Liguria svolta nel 2020 le competenze digitali sono diventate il prerequisito fondamentale per rispondere alle richieste del mercato del lavoro, soprattutto nel Nord Italia e nello specifico in Liguria, che presenta una domanda di competenze digitali più alta della media nazionale.
Tuttavia, circa il 32 % delle intervistate e degli intervistati ha dichiarato di non fare uso di Internet.

Dalla stessa indagine si evince come l’utilizzo delle competenze informatiche sia correlato all’età e al genere della popolazione, con anziani/e e donne che rappresentano le categorie meno inclini al loro utilizzo.
Dal report, quindi, si evince la necessità di colmare le lacune conoscitive relative alle digital skills in modo efficace e tempestivo.

A tale riguardo, la realizzazione di punti di facilitazione digitale attivi sul territorio risulterebbe una strategia efficace per supportare la cittadinanza verso un percorso volto all’autonomia digitale e allo sviluppo di empowerment individuale e di comunità.

Sono stati individuati, in tutte le province, associazioni territoriali che si attivano come “Punti digitali facile”, luoghi fisici dove i cittadini e le cittadine ricevono supporto e assistenza gratuita da operatori (facilitatori digitali) nell’utilizzo di internet e deli strumenti digitali.

A titolo di esempio i facilitatori digitali forniranno aiuto con PagoPa, QR Code, SPID, email, videocall e social network.

L’obiettivo è l’aumento della digitalizzazione della popolazione della Liguria, con particolare attenzione a quelle fasce che, per caratteristiche anagrafiche e/o sociali, hanno minor confidenza con gli strumenti digitali.

In particolare il progetto mira a aiutare le cittadine e i cittadini a raggiungere un utilizzo autonomo e consapevole del web, la piena fruizione dei servizi pubblici online e l’utilizzo dei servizi digitali (prenotazione visite mediche, iscrizione scolastica ecc.).

un contesto il più possibile piacevole

il campo da beach volley da rizollare, il vialetto d’accesso con la rifinitura delle siepi un po’ invasive, e molto altro ancora…

Gli spazi verdi (oltre 16.000 mq) e gli spazi ricreativi del Circolo ARCI Pianacci necessitano, ogni giorno, di interventi di manutenzione, per offrire a chi li frequenta un contesto il più possibile piacevole…

Grazie (di cuore) ai nostri quotidiani collaboratori, che operano sotto la “regia” di Mario Nasta

Massimo Fois, per tutti “Scozia”…

Massimo Fois, per tutti “Scozia”, per molti anni e fino ad alcuni anni fa è stato una presenza “fissa” al Circolo ARCI Pianacci.

Negli ultimi anni ci siamo visti di rado, solo occasionalmente, soprattutto quando mi capitava di passare da Voltri.

Poco fa ho saputo che non è riuscito a superare una complicata situazione di salute.

Mi spiace davvero, resterà nel mio affettuoso ricordo come persona sempre cortese e rispettosa, il che non è patrimonio di tutti…

(Carlo Besana)

Le prime immagini del “calcio sociale” di playdistrict

Immagini dall’attività gratuita di calcio sociale del progetto “PlayDistrict”.

Martedì, mercoledì e giovedì (festivi esclusi) dalle 15 alle 17, presso il Circolo ARCI Pianacci.

Scopri tutta la programmazione di Play district https://bit.ly/calendario_passaggiaponente

È un’occasione unica sul nostro territorio, resa possibile grazie al progetto “Passaggi a Ponente – Play District” organizzato dall’U.S. San Marziano, in rete con Circolo ARCI Pianacci, CSI Liguria, ASD San Pietro, Agorà Soc. Coop. Sociale, Centro Pegliese e ASD Sport&Play.

Grazie a Sport e Salute.

Un giorno come tanti altri…

Ieri un giorno, come tanti giorni, alla Pianacci.

Oltre alle normali attività è iniziato il corso di illustrazione e fumetto, tenuto da Federico Bonfiglio, mentre nel campo sono in corso i laboratori sportivi di “Passaggi a Ponente – Playdistrict”.

Ci interessa che l’Area Pianacci sia un luogo di socialità, aggregazione, opportunità espressive, di gioco, sport, relazioni.

Il laboratorio gratuito di illustrazione e fumetto fa parte di “Cep’Art”, iniziativa promossa dal Circolo ARCI Pianacci nell’ambito di “Remind the gap”, progetto regionale finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

#povertaeducativainliguria 
#sussidiarietainliguria 

un caffè con GMG

24 aprile 2024.
Una piacevole chiacchierata negli studi di Good Morning Genova, all’interno della rubrica curata da Federico Amodeo.

Al centro i problemi del Cep con uno sguardo ai primi 27 anni di attività del Circolo ARCI Pianacci.

Area Pianacci, un “verde” decisamente ben tenuto…

Beh, non si può dire che a Genova non ci siano aree verdi ben tenute…

Qui, ad esempio, siamo al Circolo ARCI Pianacci, al Cep…

16.000 mq di verde attrezzato, fruibile tutti i giorni anche quando il circolo è chiuso grazie al preziosissimo Mario Nasta che fa trovare aperti i cancelli, ogni giorno, già prima delle 8…

Circolo ARCI Pianacci – 13 aprile 2024
(clicca per ingrandire)
Circolo ARCI Pianacci – 13 aprile 2024
(clicca per ingrandire)

HAP – Hub Artistico Pianacci – Con “CEP’ART” ripartono i laboratori di arte per i giovani al Cep/Circolo ARCI Pianacci

In aprile e maggio, con “CEP’ART”,
iniziano il nuovo laboratorio di illustrazione/fumetto (il quarto)
e di writing (il terzo) al Circolo Arci Pianacci

Partono i nuovi laboratori

Anche il 2024 al Circolo Arci Pianacci si vedranno attività continuative, l’area aperta tutti i giorni, gli spazi del circolo circa 300 giorni l’anno, progetti di rete, animatori che accolgono per il gioco libero i minori, spazi per famiglie, proposte, in diversi percorsi progettuali, di offerte ludiche, sportive, sociali per anziani, adulti, giovani.

Vi presentiamo, di seguito, due delle tante iniziative per il 2024, che fanno parte dell’iniziativa “CEP’ART”, promossa e realizzata dal Circolo ARCI Pianacci in collaborazione con SMACK! nell’ambito del progetto regionale “Remind the gap”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Dal 17 aprile, presso il Circolo ARCI Pianacci, si terrà il laboratorio di illustrazione e fumetto, dalle 16,30 alle 18,30, per due mesi.

Il laboratorio, tenuto da Federico Bonfiglio, è rivolto a giovani dagli 11 ai 17 anni.

L’accesso al laboratorio è gratuito e a numero limitato.

A maggio, invece, con date da definire insieme agli iscritti, partirà il corso di writing, tenuto da Web3, Andrea Castagnino.

I corsisti potranno usare due lavagne di 30 metri x 2 che sono due muri dell’Area Pianacci utilizzate, da 4 anni, per i corsi di writing e per i muri di libera espressione.

Rivolto a giovani tra i 12 e i 17 anni.

Per Info e/o prenotazioni

Chi è interessato contatti whatsapp al 3476419212 – mail: corsi@pianacci.it

Hub Artistico Pianacci

Il Circolo ha scelto, da anni, di sposare alcuni ambiti culturali o sociali, declinandoli in progetti e attività, adatti a favorire occasioni e opportunità.
Per la città, il ponente e, soprattutto, per il Cep.

Ovviamente che le attività siano IN periferia non significa siano DI periferia.

Uno degli ambiti a cui teniamo molto è quello dei laboratori e iniziative su alcune arti giovani e per giovani.
In particolare il fumetto/illustrazione e il writing.

Pensiamo che non solo favorire iniziative, ma dare anche una continuità, creare scambi frequenti tra persone interessate a queste discipline, strutturare laboratori che siano dei piccoli corsi in maniera costante negli anni, siano un modo per favorire la creazione di luoghi di cultura in città.
E, per quanto riguarda noi, al Cep.

Luoghi dove sia possibile incontrare altri artisti, ragazzi/e interessati e appassionati alle arti proposte anche in luoghi “decentrati”.

Per fare questo il Circolo ha sviluppato collaborazioni e progettualità nelle quali propone queste due arti in diverse modalità.

I percorsi sono promossi ed organizzati confrontandosi con molte delle realtà sociali, associative, scolastiche, istituzionali del ponente in modo da essere una occasione al servizio sia dei singoli che dei vari circuiti che si dedicano, con vari titoli ed approcci, all’educazione per i giovani.

Questi laboratori che proponiamo sono pensati per essere, oltre che occasione di espressività, anche occasioni di imparare tecnicamente specifici linguaggi artistici.

Il laboratorio di illustrazione/fumetto è il quarto dopo tre realizzati con Enrico Macchiavello, noto per le sue iconiche pubblicità Ceres.
Con il fumetto sono stati realizzati anche altri singoli eventi come incontri con disegnatori che hanno prestato le loro matite a Topolino (es. Francesco D’Ippolito) o autori di Graphic Novel (es. Stefano Tirasso) che si sono prestati ad iniziative al Cep, laboratori in alcune scuole e altre iniziative.

La palla passa, con questo corso, all’illustratore Federico Bonfiglio che ha al suo attivo diversi lavori e, soprattutto, corsi con giovani interessati all’ arte del disegno.

Il writing è una arte urbana, e delle “periferie” (qualunque significato sia rimasto attaccato a questo termine) e per questo è fisiologicamente adatta ad essere un linguaggio da promuovere nella città di ponente.

Il writing è una cultura, una tecnica artistica, una modalità espressiva e in tal senso deve poter essere approcciata in diversi modi: libero, professionale, espressivo, pubblico, individuale.

Il fumetto è una arte giovane, che permette un approccio diretto e libero ai giovani, favorisce l’espressione e il contatto con tematiche sociali e culturali.
Un “media” creativo, multiforme e sempre attuale e che interessa tutti.

Per il corso di writing anche quest’anno il docente sarà Andrea Castagnino, in arte Web3, genovese, autore di ambito nazionale che ha al suo attivo tantissimi lavori in città come il murales di Don Gallo dai Giardini Luzzati, il murales visibile a Sampierdarena passando per Lungomare Canepa, per un negozio di articoli di pesca e molti altri.

Per il writing il Circolo Arci Pianacci è anche promotore, insieme agli artisti Drina e GiulioGol, del primo Patto di Collaborazione che ha dato origine ai primi Muri di Libera espressione a Genova, una grande parte siti in Via Novella e una parte, per i più piccoli, nell’Area Pianacci.

L’Area Pianacci è anche una mostra aperta di grandi lavori di murales e writing realizzati in diversi eventi da artisti nazionali come Weik e MrWany oltre a lavori di Drina, GiulioGol, BDS Crew e un murales dello stesso Enrico Macchiavello.

Nell’Area sono presenti anche lavori di giovani artisti.

Diverse sono state anche le iniziative laboratoriali realizzate con i ragazzi per pensare e realizzare murales insieme a Drina.

Immagini di Federico Bonfiglio

un’illustrazione di Federico Bonfiglio
(clicca per ingrandire)
un’illustrazione di Federico Bonfiglio
(clicca per ingrandire)

Immagini d’archivio da precedenti laboratori

I nuovi laboratori


(tutti i dettagli cliccando sull’immagine)

Dona il 5×1000 al Circolo ARCI Pianacci…è gratis!

Come destinare il 5 per mille

Le persone fisiche potranno indicare nella propria dichiarazione dei redditi, il codice fiscale 95047280102 (non il nome dell’Associazione!) e destinare così, senza alcun costo aggiuntivo, il 5 per mille delle proprie tasse alle importanti attività sociali dell’Associazione “ Consorzio Sportivo Pianacci “

Dove indicare la scelta

In caso di scelta si dovrà apporre la propria firma nel riquadro indicante ”Sostegno degli Enti del Terzo Settore iscritti nel RUNTS di cui all’art. 46 c.1, del D.L.G.S. 3 luglio 2017, n.117, comprese le cooperative sociali ed escluse le imprese sociali costituite in forma di società, nonché sostegno delle Onlus iscritte all’anagrafe” che troverete nel modello da voi utilizzato, e ricordarsi di indicare il codice fiscale (95047280102) dell’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” (e non il nome!)

(clicca per ingrandire)

Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, può fare la donazione del 5xmille usando la scheda disponibile a questo link.

Si tratta di una scheda unica per la scelta della destinazione dell’8, 5 e 2 per mille dell’Irpef.
In ogni caso, le scelte della destinazione dell’8, 5 e 2 per mille non sono alternative tra di loro e possono pertanto essere tutte espresse.

Come verranno utilizzati questi contributi?

I contributi saranno utilizzati per le attività dell’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” che, con il suo Circolo Arci, rappresenta una delle strutture più attive (dal 1997) al Cep di Genova Pra’; un quartiere dal passato problematico (tipico delle periferie urbane) che da anni sta offrendo una positiva “visibilità”, tanto da essere diventato ormai un consolidato punto di riferimento tra i migliori nell’ambito cittadino per  promuovere incontri e socialità.

In questo percorso, lento ma concreto, di riqualificazione di un intero quartiere, l’Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” riveste un ruolo importante che, grazie anche al Vostro prezioso contributo, potrà beneficiare di un ulteriore supporto.

Grazie!!!

Quindi, riassumendo, come devolvere il 5×1000 al Circolo ARCI Pianacci?

E’ semplice:

_Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico

_Firma nel riquadro “”Sostegno degli Enti del Terzo Settore iscritti nel RUNTS…”

_Indica il codice fiscale: 95047280102

(clicca per ingrandire)

Qualcuno, legittimamente, si chiederà quali siano i costi che deve sostenere la nostra Associazione.

Nel corso del 2023 la nostra Associazione ha dovuto affrontare, tra gli altri,  i seguenti costi:

Utenze7.300 euro
Manutenzioni ordinarie e straordinarie19.700 euro
Coperture assicurative4.200 euro
TARI annuale3.200 euro

Tutto questo per garantire, sempre, l’apertura quotidiana degli spazi gestiti dal Circolo Pianacci.

Poi, coperti questi costi, occorre reperire le risorse per le nostre attività, ad accesso gratuito, per minori, adolescenti, giovani ed anziani, che nel corso del 2023 hanno comportato un investimento complessivo pari a circa 35.000 euro…

passaparola…

A questo link la relazione sulle attività 2023 che sarà presentata nel corso dell’Assemblea Annuale dei Soci del Circolo ARCI Pianacci del 6 aprile 2024
(nella foto qui sotto una sintesi grafica)

(clicca per ingrandire)

A questo link invece tutti i “numeri” (e le foto) delle attività 2023
del Circolo ARCI Pianacci
(nella foto qui sotto una sintesi grafica)

(clicca per ingrandire)

Domande frequenti

Chi può donare il 5×1000?

Ogni contribuente che compila la dichiarazione dei redditi può destinare il 5×1000 delle proprie tasse a una organizzazione no profit.

Qual è il termine per la consegna della dichiarazione dei redditi?

La presentazione del modello 730/2023 deve essere effettuata entro il 30 settembre, che però quest’anno cadendo di sabato, slitta al 2 ottobre 2023. Il modello 730 precompilato sarà disponibile nell’apposita sezione dell’Agenzia delle entrate, a partire dal 30 aprile, tramite il quale, i contribuenti potranno accedere utilizzando:

un’identità SPID;
CIE – Carta di identità elettronica;
una Carta Nazionale dei Servizi.
e accettare il modello 730 così come proposto oppure modificarlo / integrarlo prima dell’invio.

I contribuenti interessati al modello Redditi precompilato, invece, possono solo modificarlo / integrarlo e infine inviarlo all’Agenzia delle Entrate.

Chi sono i beneficiari del 5 per mille?

Ogni anno l’Agenzia delle Entrate pubblica online un elenco aggiornato di tutti i beneficiari (enti, associazioni e organizzazioni) che possono ricevere il 5×1000.
Il Circolo ARCI Pianacci rientra tra le associazioni di volontariato 5 per mille.

Cosa succede se non scelgo il 5 per mille?

Se ti stai chiedendo se la scelta del cinque per mille sia obbligatoria o meno, devi sapere che destinare il 5×1000 non è una scelta obbligata. Se si appone la firma per il cinque per mille senza specificare l’ente beneficiario, la quota del proprio 5 x mille sarà destinata al comparto prescelto in modo proporzionale a partire dal numero di preferenze ricevute dalle associazioni legate alla medesima categoria.

Se invece non si appone né la firma né il codice fiscale per il 5×1000, la quota sarà destinata in automatico allo Stato.

Chi eroga il 5 per mille?

Il 5 per mille è la quota di imposta sui redditi che viene ceduta dal contribuente agli enti no profit iscritti all’elenco dei beneficiari pubblicato dall’Agenzia delle Entrate.

Il Circolo ARCI Pianacci visto da un drone…