Tutti insieme…per Don Giorgio

 

Un ignobile furto ai danni della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio…ed il quartiere si mobilita

 

Circa un mese fa, mentre Don Giorgio celebrava la S.Messa, qualcuno si è intrufolato nella segreteria della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio, in via Cravasco, ed ha sottratto oltre 1.500 euro, custoditi dal Parroco in vista di alcuni impegni che avrebbe dovuto assolvere il giorno successivo: pagare alcune bollette a famiglie in difficoltà, affrontare le tante incombenze che fanno capo ad una parrocchia di periferia…

La notizia è immediatamente diventata pubblica, ed altrettanto immediatamente la nostra Associazione si è proposta per allestire iniziative che potessero rimediare, in toto o in parte, a quanto sottratto in modo così ignobile.

Un appello che altrettanto immediatamente ha trovato disponibilità in altre due importanti (e molto attive) realtà del nostro quartiere, il Comitato di via Cravasco (“ComiCrava”) e la Pubblica Assistenza “Ponente Soccorso Misericordia”.

Si sono identificate due vie: un evento pubblico che potesse richiamare, in modo festoso, per una sera, tutti coloro che vogliano esprimere in modo concreto la loro solidarietà verso Don Giorgio ed un intervento che possa tutelare Don Giorgio anche in sua assenza.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto il Circolo Pianacci ha messo a disposizione alcune telecamere da poco dismesse ma ancora più che idonee al tipo di video sorveglianza necessaria alla Parrocchia, oltre ad un videoregistratore a 24 canali in grado di agire 24 ore su 24, conservando per diversi giorni le immagini registrate.
I volontari del ComiCrava e di Ponente Soccorso Misericordia si occuperanno della stesura dei cavi seguendo le indicazioni del tecnico che collabora con il CIrcolo Pianacci, che provvederà poi ai collegamenti ed alla configurazione.

Elena Lazzari

Per quanto riguarda invece l’evento per raccogliere fondi e “risarcire” Don Giorgio è stata identificata la data del 31 agosto: il PalaCep (c/o il Circolo Pianacci, via della Benedicta 14/16) ospiterà una serata danzante, condotta (a partire dalle ore 21)  da Elena Lazzari che si è resa disponibile, gratuitamente, per la nobile causa.

Gli instancabili volontari del ComiCrava si occuperanno della parte gastronomica, consentendo (a partire dalle ore 19) di poter cenare all’aperto, in un contesto piacevole, in attesa della serata danzante.

Ai partecipanti sarà richiesta un’offerta libera che, con un minimo di 5 euro, consentirà di partecipare anche alla ricca sottoscrizione a premi allestita dagli organizzatori.

A seguito di alcune richieste è stata aperta una raccolta fondi per chi vuole contribuire a questa causa, anche indipendentemente dalla partecipazione all’evento del 31 agosto.
Chi desidera farlo può inviare un messaggio privatamente alla pagina Facebook del ComiCrava ( https://www.facebook.com/cdqviacrava/ ) e riceverà il codice Iban di Don Giorgio della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio.

Don Giorgio Rusca
(foto Primocanale)

La raccolta fondi continuerà ovviamente anche nel giorno dell’evento al PalaCep, contribuendo al raggiungimento dell’obiettivo finale di 1500 euro.

L’evento del 31 agosto è patrocinato dal Municipio VII Ponente del Comune di Genova.

(clicca per ingrandire)

    

Termina la Ceppions League, in “premio” Acquario e Ruota panoramica!

 

Si conclude la Ceppions League 2019, con una piacevole sorpresa per i partecipanti…

 

Si concluderà martedì 30 luglio, con inizio alle 20.45, presso il campo da calcio a 5 del Circolo Pianacci, l’edizione 2019 della Ceppions League, torneo “per gioco” (senza classifiche) che caratterizza da diversi lustri, le estati al Circolo Arci Pianacci.

Come noto, il torneo, riservato a bambini/e in età compresa tra 6 e 16 anni, ha visto cambiare ad ogni giornata la composizione delle squadre, a sorteggio, tenendo ovviamente conto delle diverse età dei partecipanti.

L’avversario di oggi potrebbe essere il compagno di domani e viceversa…
un concetto capovolto rispetto ai veri tornei calcistici, centrato in questo caso sulla partecipazione, sul divertimento, e con premi uguali per tutti.

La serata conclusiva si terrà quindi “in notturna”, con le stesse modalità delle altre giornate: partita per i più grandicelli (dai 9 ai 16 anni), rigori e shootout per i più piccoli (dai 6 agli 8 anni).

La serata sarà diretta, come le giornate precedenti, da Carmelo Caratozzolo e Francesco Settembresi, esponenti della Vultur Voltrese, società che in collaborazione con il Circolo Pianacci ha gestito la Scuola Calcio (ad iscrizione gratuita) per bambini dai 4 ai 9 anni che si è tenuta dallo scorso mese di ottobre fino a poche settimane fa.

Preziosa anche la collaborazione degli operatori della “Cooperativa Sociale Agorà” e dell’Associazione “La Giostra della Fantasia”, professionisti impegnati in moltissimi percorsi di educativa territoriale nel Ponente cittadino.

Una collaborazione che sarà ancor più preziosa il prossimo 5 agosto, data in cui i partecipanti alla Ceppions League potranno beneficiare del “premio speciale”, che si aggiungerà a medaglia, t-shirt “Ceppions League- I Love Cep” e cappellino “I Love Cep”.

Il 5 agosto, infatti, tutti i partecipanti alla Ceppions League trascorreranno una giornata intera al Porto Antico, con trasferimento da Pegli in Navebus.

Il programma prevede nella tarda mattinata una visita all’Acquario, ospiti di Costa Edutainment, che ha voluto, in modo concreto e significativo, premiare gli sforzi dell’organizzazione.

Nel pomeriggio altra esperienza speciale, l’ebbrezza della ruota panoramica che con i suoi 45 metri di altezza consente una vista senza uguali, la magica atmosfera che può offrire, dall’alto, la città, con i suoi tetti, i campanili ed il mare…

immagine dalla pagina Facebook
“Genova Wheel”

insomma…Navebus, Acquario, Ruota panoramica…

una giornata impegnativa per gli accompagnatori e per molti dei partecipanti alla Ceppions League una prima occasione per conoscere una delle parti turisticamente più famose e prestigiose della loro città e, perché no?, provare anche un pizzico di orgoglio…

La Ceppions League, patrocinata dal Municipio VII Ponente, è una delle attività estive espresse dalla rete che ha promosso il “Progetto ACT” del Comune di Genova.

 

Nuove consulenze gratuite al Pianacci

 

Serve una consulenza nella ricerca di lavoro?
Dall’11 luglio ogni giovedì, dalle 14.30 alle 18.30, ci si può rivolgere al Pianacci: un nuovo importante servizio per tutti, gratuito, che si aggiunge ai servizi di consulenza offerti dallo “Sportello Migranti”.

 

Lo scorso 29 novembre venne inaugurato al Pianacci lo “Sportello Migranti”, servizio gestito da da Arci Solidarietà.

Lo sportello migranti
(clicca per ingrandire)

Non si erano trovate, nel Ponente cittadino, altre strutture disponibili ad ospitare questo importante servizio e, nell’attesa di spazi migliori, avevamo offerto la nostra disponibilità, nel locale a fianco della nostra segreteria.

 

 

In questi primi 7 mesi la “sistemazione provvisoria” ha, evidentemente, funzionato, ed è riuscita a soddisfare pienamente le esigenze di Arci Solidarietà.

Il servizio quindi non solo continua, ma si arricchisce, con una nuova, importante opportunità “per tutti”: la consulenza, gratuita, per i molti (giovani e non) alla ricerca di un posto di lavoro.

Stesura curriculum vitae, iscrizione alle agenzie di lavoro interinale, orientamento scolastico e formativo, informazioni sui corsi attivi sul territorio: questi i nuovi servizi offerti gratuitamente ogni giovedì, dalle 14.30 alle 18.30.

Servizi, per tutti, che vanno ad affiancarsi a quanto già offerto in questi mesi ai cittadini di origine straniera: rilascio/rinnovo dei permessi di soggiorno, richiesta di cittadinanza, nulla osta per il ricongiungimento familiare, informazioni sui visti.

Raddoppiano i servizi e raddoppia anche lo spazio: in questi giorni effettueremo le modifiche atte a garantire ad Arci Solidarietà la disponibilità, già da giovedì 11 luglio, di un nuovo ulteriore spazio accanto a quello già disponibile.

Al Pianacci è così, da oltre 22 anni…C’E’Posto per tutti…

Riferimenti:

www.arcigenova.org
tel. 348 4719581
tel. 010 2467510
sportellige01@gmail.com

 

 

(clicca per ingrandire)

 

Estate al Pianacci, è tempo di Ceppions League!!!

 

Tutte le informazioni per le iscrizioni alla Ceppions League 2019, la Champions League del Cep…

(clicca per ingrandire)

E’ arrivata l’estate e con l’estate, al Pianacci, da almeno tre lustri, arriva anche la Ceppions League, la Champions League del Cep!

A partire dal 17 luglio, sul campetto in erba sintetica del Circolo Arci Pianacci, si svilupperà il “torneo per gioco”, ad iscrizione gratuita, cui potranno partecipare maschi e femmine dai 6 ai 16 anni (nati tra il 2003 ed il 2013).

Lo scopo del torneo è noto: far giocare tutti, in particolare i bambini che in quel periodo non saranno andati in ferie.

In funzione del numero delle iscrizioni e dell’età degli iscritti, i partecipanti saranno suddivisi per fasce di età, e le squadre (in cui saranno presenti, insieme, maschi e femmine), cambieranno “a sorteggio” ad ogni giornata.

L’avversario di oggi potrà essere il compagno di domani e viceversa, in una sorta di campionato capovolto rispetto ai veri tornei calcistici, centrato sulla partecipazione, sul divertimento, e con premi uguali per tutti.

L’iniziativa del Circolo Pianacci è realizzata nell’ambito del “Progetto ACT”, con il patrocinio del Municipio VII Ponente ed il supporto dell’Associazione “La Giostra della Fantasia” e della “Cooperativa Sociale Agorà”.

Le iscrizioni potranno essere effettuate presso il Bar del Circolo Arci Pianacci (via della Benedicta 14, aperto tutti i giorni dalle 16, escluso il lunedì)

oppure inviando a 

ceppions2019@pianacci.it

il modulo riportato qui sotto, compilato in ogni sua parte

moduloCeppions2019(pdf)

moduloCeppions2019(word)

Vi aspettiamo!!!

 

 

 

29 giugno, al PalaCep la convention sui giochi da tavolo

 

al Cep la terza edizione di “Giochi con il nostro tavolo” 

 

Sabato 29 giugno il PalaCep (dalle 9.30 alle 23.30 circa) ospiterà un grande evento, giunto alla terza edizione: “Giochi con il nostro tavolo”, una convention dedicata agli appassionati di giochi da tavolo.

Il successo delle prime due edizioni ha indotto gli organizzatori ad individuare una nuova location, più ampia e più adatta a soddisfare le richieste dei numerosissimi appassionati.

PalaCep – esterno
(clicca per ingrandire)

E la scelta è caduta sul PalaCep (presso il Circolo Pianacci, via della Benedicta 14) che con i suoi 1056 mq può consentire un allestimento all’altezza delle attese.

L’evento è a numero chiuso per mantenere l’evento vivibile e il giusto rapporto tavoli/persone.

E’ quindi necessario prenotarsi (questo il link per effettuare le iscrizioni)

La convention rappresenterà una ghiotta occasione per tutti gli appassionati che potranno, comodamente e senza code, provare le ultime novità editoriali, testare le anteprime di titoli in uscita a breve, provare i prototipi avanzati di giochi ancora in fase di lavorazione, incontrare alcuni autori e giocare con loro ed altro ancora.

I più piccoli potranno invece giocare nell’Area Kidz, in continua espansione.

PalaCep – interno
(clicca per ingrandire)

 

Alla richiesta degli organizzatori hanno già garantito la loro presenza al PalaCep oltre 20 editori che rappresentano una parte molto significativa dell’intero panorama editoriale nazionale.

 

immagini dalle precedenti edizioni

 
 
Come raggiungere il PalaCep

(clicca per ingrandire)

Alcune indicazioni per i parcheggi
– nel raggio di 250 metri –
(all’interno dell’Area Pianacci sarà consentito l’ingresso ai soli mezzi autorizzati)

clicca per ingrandire

il dettaglio dello spazio parcheggi di via Martiri del Turchino
( a circa 100 metri dal PalaCep)

(clicca per ingrandire)

il dettaglio dello spazio parcheggi in via Novella
(a circa 250 metri dal PalaCep)

(clicca per ingrandire)

il dettaglio dell’ingresso per i soli mezzi autorizzati

(clicca per ingrandire)

 
 

Approvato il nuovo Statuto del Circolo Arci Pianacci

 

la modifica resa necessaria dalle nuove disposizioni date dal Codice del Terzo Settore

Nel corso dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, tenutasi il 15 giugno 2019 presso la sede di via della Benedicta, sono state approvate le modifiche allo Statuto della nostra Associazione.

Il Circolo Arci Pianacci è giuridicamente una APS, Associazione di Promozione Sociale, e le modifiche si sono rese necessarie alla luce di quanto disposto all’art.47, comma 5 del Codice di Terzo Settore, D.Lgs. 117/2017.

La corretta denominazione sociale è la seguente:
Associazione “Consorzio Sportivo Pianacci” – APS –

a questo link il nuovo Statuto

 

 

Assemblea Straordinaria 2019

 

Il 15 giugno 2019 si terrà l’Assemblea Straordinaria dei Soci del Circolo Pianacci

In data 27 aprile 2019 si è tenuta l’Assemblea Ordinaria dei Soci che nel suo ordine del giorno prevedeva anche la variazione dello Statuto, un passaggio obbligatorio alla luce della nuova legge che regolamenta il Terzo Settore che entrerà in vigore a breve.

Il mancato adeguamento alla nuova legge comporterebbe, per la nostra Associazione, l’esclusione dal Registro delle Associazioni di Promozione Sociale, con conseguenze tali da mettere a repentaglio il proseguimento dell’attività.
Purtroppo in occasione dell’Assemblea dello scorso 27 aprile il numero di Soci presenti (deleghe comprese) si è rivelato insufficiente ai fini dell’approvazione della variazione dello Statuto, per la quale è necessaria la presenza di almeno un terzo dei Soci aventi diritto di voto (alla data odierna 47 su 156 aventi diritto).

Si rende quindi necessaria la convocazione di un’Assemblea Straordinaria, che si terrà presso la nostra sede di via della Benedicta 14 (salone sopra il bar) il prossimo 15 giugno 2019 alle ore 15 in prima convocazione ed alle ore 15.30 qualora non fosse presente in prima convocazione la metà più uno dei Soci.

Ordine del giorno

 Presentazione ed approvazione delle modifiche da apportare allo Statuto alla luce dell’entrata in vigore del nuovo Codice del Terzo Settore (la bozza del nuovo testo con le modifiche da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea sono consultabili sia sulla bacheca della sede dell’Associazione che ai seguenti links link statuto attuale link bozza nuovo statuto. 

(N.B.: Alcune modifiche sono obbligatorie, nel rispetto di quanto indicato dal Codice del Terzo Settore, altre modifiche invece sono “personalizzabili”. In giallo le modifiche (obbligatorie e personalizzate) rispetto allo Statuto attuale.)

In base a quanto disposto all’art.15 dello Statuto, hanno diritto di voto in assemblea i soci maggiorenni in regola con il tesseramento alla data del 5 giugno 2019.

In base al vigente Statuto è ammessa una delega per ogni socio; all’ingresso i Soci firmeranno in apposito elenco la presenza per sé e per eventuale Socio delegante.
Il modulo da utilizzare per la delega è scaricabile a questo link.

(N.B.: Alcune modifiche sono obbligatorie, nel rispetto di quanto indicato dal Codice del Terzo Settore, altre modifiche invece sono “personalizzabili”. In giallo le modifiche (obbligatorie e personalizzate) rispetto allo Statuto attuale.)

 

Area Pianacci, il 3 ottobre si riapre


Riscontri positivi dall’Assemblea Pubblica del 1 ottobre, il Pianacci riaprirà dal 3 ottobre

Il Consiglio Direttivo del Circolo Pianacci, alla luce di quanto emerso nel corso dell’Assemblea Pubblica, convocata dal Municipio VII Ponente, e tenutasi al PalaCep il 1 ottobre, ha deliberato all’unanimità la riapertura, a partire da mercoledì 3 ottobre.
Con l’auspicio che i ventidue giorni di chiusura e gli impegni espressi dai rappresentanti delle istituzioni possano produrre i risultati attesi.

Questi, in sintesi, gli elementi emersi nel corso dell’Assemblea Pubblica, cui hanno partecipato 65 persone, tra le quali:
per il Municipio VII Ponente il Presidente Claudio Chiarotti e gli Assessori Rosa Morlè e Matteo Frulio; per il Comune l’Assessore Arianna Viscogliosi; per Arci Genova il Presidente Stefano Kovac, che è anche portavoce del Forum del Terzo SettoreFerdinando Barcellona, per Consorzio Agorà e coordinatore del Centro Servizi Famiglie Ponente.

Come confermato dal Presidente Chiarotti nel corso del suo intervento, l’Area Pianacci è uno spazio di proprietà del Comune dato in gestione ad un soggetto privato, il Circolo Arci Pianacci, che si fa carico dei costi di manutenzione, utenze ecc.

Considerata la natura giuridica dei Circoli Arci, l’accesso ai 16000 mq gestiti dal Circolo Pianacci potrebbe essere limitato ai soli suoi Soci in regola con il tesseramento annuale. Il Circolo Pianacci invece, che vuole porsi al servizio, oltre che dei soci anche della comunità del Cep, ben consapevole dell’importanza di questi spazi per la collettività, in questi 21 anni,  ha sempre consentito l’accesso agli spazi a tutti, indistintamente, consentendo alla cittadinanza di poterne fruire, liberamente.

Il Municipio ed il Comune hanno preso atto delle segnalazioni effettuate per iscritto mesi fa, e reiterate di recente, relative ad azioni effettuate da minori, non sufficientemente vigilati dalle famiglie, tali da rappresentare pericolo per la loro incolumità e per quella degli altri. A tale proposito Municipio e Comune si sono impegnati a richiedere agli uffici competenti la presenza quotidiana di due educatori, in aggiunta all’attività educativa già attiva sul territorio.

E’ stata evidenziata l’esigenza di una presa di coscienza e di assunzione di responsabilità da parte dei cittadini che frequentano l’Area Pianacci che possa portarli a comprendere l’assoluta importanza di questo spazio per le loro famiglie e per tutti ed indurli a mettere in atto azioni anche minime, di vigilanza che possano arginare la maleducazione di pochi e supportare il lavoro dei volontari del Circolo. Auspichiamo anche, come sempre, che le persone possano trovare spazio e tempo per diventare attori attivi di iniziative all’interno dell’Area: il miglior modo per rendere sicuro ed abitabile un posto è viverlo!
L’adesione attraverso il tesseramento al Circolo Pianacci potrebbe rappresentare un primo elemento utile a costruire senso di appartenenza e favorire la partecipazione.

Il Presidente Chiarotti ha chiuso l’Assemblea Pubblica dichiarandola “Assemblea aperta”, con l’impegno a rivedersi fra un mese. 

Maleducazione e mancanza di rispetto? Dal 10 settembre cancelli chiusi al Pianacci

 

A partire da lunedì 10 settembre e fino a data da destinarsi (per almeno due settimane) i cancelli del Circolo Pianacci saranno chiusi.

E’ una decisione deliberata dal Consiglio Direttivo del Circolo Pianacci le cui motivazioni sono illustrate nella comunicazione inviata al Presidente del Municipio VII Ponente, Claudio Chiarotti, qui riportata integralmente.

Il Presidente Chiarotti ha assicurato la richiesta di maggiore vigilanza da parte delle forze dell’ordine affinché venga garantito il rispetto della chiusura disposta dal Pianacci e possano essere perseguite le eventuali violazioni.

 

Egr. Presidente Chiarotti,
come già anticipato telefonicamente a partire dal prossimo 10 settembre sia il bar del Circolo Pianacci che i cancelli di accesso all’area Pianacci saranno chiusi fino a data da destinarsi, non inferiore a due settimane.

La decisione è stata assunta dal Consiglio Direttivo della nostra Associazione a seguito di ripetuti episodi di maleducazione, prepotenza e grave mancanza di rispetto verso le persone che dirigono l’Associazione e verso il gestore del bar del Circolo, ed il mancato rispetto delle minime regole di civile convivenza da parte di frequentatori, abituali e non, degli spazi datici in concessione dal Comune di Genova.

Tutto questo in aggiunta a fenomeni, già segnalati nel recente passato, di atti di piccolo vandalismo e/o di pericolo pubblico messi in atto da giovanissimi.

Come a Lei noto, il nostro è un circolo privato (affiliato ad Arci); per nostra scelta è stata da sempre privilegiata la libera fruibilità da parte dei cittadini (residenti nel quartiere e non) rispetto alla possibile (e legittima) facoltà di renderlo fruibile ai soli Soci.

Crediamo sia utile, e ci auguriamo possa veramente esserlo, dare un segnale forte a chi ha scambiato gli spazi aperti, ben curati, con molta fatica, senza costi per la collettività, in praterie nelle quali potersi permettere tutto ed il contrario di tutto; un segnale che ci auguriamo possa essere recepito anche dalla parte “sana” che quotidianamente frequenta il Pianacci: sicuramente sarà la più penalizzata dalla chiusura dei cancelli ed il nostro auspicio è che da questo possa trovare lo slancio necessario per  vigilare ed operare, in futuro, al nostro fianco, affinché questi spazi vengano vissuti come meritano, quantomeno con l’obiettivo di garantire il minimo sindacale di civile convivenza, unico argine al rischio di una futura decisione definitiva.

In questo periodo saranno garantite (sia pure a cancelli chiusi) sia le attività già programmate (Centro Estivo “AllenaMente” promosso dall’Istituto Comprensivo Voltri II – dal 10 al 14 settembre dalle 9 alle 15; allenamenti pomeridiani e serali di pattinaggio al PalaCep) che le attività di manutenzione (taglio erba ed altri interventi) svolti da nostri collaboratori.

Sarà nostra cura informarLa tempestivamente sull’evoluzione della situazione e sulla data della riapertura.

Per chi non lo conoscesse…ecco il Pianacci ripreso da un drone dall’altezza di 136 metri…

Pianacci? che squadra!!!

tutti i problemi possono avere una soluzione…soprattutto se puoi contare su una “buona squadra”, che non si tiri mai indietro…pochi? certo! ma buoni… 

Ieri faceva un caldo boia, ma non si poteva rinviare…

L’amico Francesco Dominici, istruttore di tiro con l’arco che gestisce i corsi alla Sala “Bruno Foglino” del Pianacci, aveva segnalato tre giorni fa un’irrinunciabile possibilità: un noto negozio di Chiavari, causa ristrutturazione, aveva programmato lo smantellamento degli oltre 300mq di parquet, in buone condizioni…

avremmo potuto ritirarlo noi, per rivestire ed abbellire ulteriormente il pavimento della Sala Foglino, ma avremmo dovuto farlo senza se e senza ma la mattina del 1 agosto.

Lui, Francesco Dominici, con 8 ore di ininterrotto lavoro aveva provveduto martedì 31 a “smantellarlo” con cura, ma era indispensabile trovare qualcuno che lo portasse via entro mezzogiorno di mercoledì 1…

ed ecco che a tempo di record si materializza un’efficientissima mini squadra.

Nunzio sposta impegni di lavoro e si procura un furgone; Pino (attuale collaboratore del Pianacci) ed Enzo (ex collaboratore) partono con lui di buon’ora…

una serie di intoppi autostradali causano un paio d’ore di ritardo sul programma ma non si perdono d’animo: in una giornata terribilmente calda caricano il furgone, a tempo di record, con la provvidenziale “napoletanità” di Nunzio preziosa per risolvere qualche problema logistico sulla sede stradale…

il furgone è stipato completamente, anche una bella scrivania, una poltrona, un paio di grandi pannelli in legno, una porta con tanto di braghettone…
ed i tre ripartono verso Genova.

Altri intoppi in autostrada (giornata da girone infernale dantesco) e finalmente, verso le 15, l’arrivo al Pianacci.
Il tempo di un pranzo, squisito ma veloce, preparato da Barbara ed ecco di nuovo in campo i “magnifici tre”, per lo scarico del furgone e lo stoccaggio dentro la Sala Foglino.

Un terzetto che, con l’aggiunta mia e di Susanna, diventa un quintetto: il tempo di “farci l’occhio” e si materializza un’efficace catena di stoccaggio.

Nunzio (dentro il furgone, temperatura torrida, ma lui in piedi lì ci sta perfettamente…), poi io ai piedi del furgone, Susanna a fare da trait d’union con Pino all’ingresso della sala che completa la catena trasferendo il materiale ad Enzo, posizionato sei gradini più sotto, a livello pista.

dall’alto e da sinistra: Enzo, Nunzio, Carlo, Pino e Susanna
(clicca per ingrandire)

Attorno alle 18, dopo il rituale selfie liberatorio, tutti pronti per montare la piccola piscina per i bimbi, acquistata per offrire ulteriore svago ed un po’ di refrigerio.

Ma la giornata, già zeppa di intoppi, non può chiudersi senza ulteriori imprevisti…

raggiunto il bar del Pianacci ci accoglie infatti l’immagine di Barbara intenta a far uscire dal locale acqua a gogo, proveniente dalla pedana sotto il bancone…

un problema al dedalo di tubature, affrontato e rimediato dalle infinite competenze (e dalla pazienza…) di Nunzio…

ma ormai si è fatto tardi, e la piscinetta la monteremo oggi…

tanto il caldo torrido continua…

poi se, tra chi ci legge, ci dovesse essere un volontario esperto di montaggio di parquet…