Pianacci, quando la periferia fa “centro”…

Iniziano le attività di tiro con l’arco in una struttura rinnovata, tra le poche in città per questo sport olimpico, all’area Pianacci

Quando la periferia fa “centro”

In attesa dell’inaugurazione “ufficiale” dei corsi e della nuova struttura, parte l’attività nella nuova sala dedicata al tiro con l’arco

Mercoledì 29 novembre, presso struttura appositamente rinnovata, presso il Circolo Pianacci, via della Benedicta 14, Cep, Genova, si inizieranno le attività promozionali di Tiro con l’Arco.

Si inizierà mercoledì 29, dalle 17.00 alle 18.30, con i ragazzi in età “scuola media” che frequentano la Scuola della Pace, mentre lunedì 4 dicembre, nella stessa fascia oraria, sarà la volta dei ragazzi in età 4^ e 5^ elementare; in seguito, grazie alla collaborazione con gli istituti scolastici del territorio, sarà possibile estendere questa esperienza a diverse decine di studenti.

Il giovedì, dalle 18.30 alle 20.30, a partire dal 30 novembre, (l’orario è provvisorio) l’impianto sarà riservato a chi, adulto o bambino, voglia sperimentare questo sport, molto diffuso anche tra i disabili.

Successivamente inizieranno i veri e propri corsi.

L’attività potrà contare su una struttura tra le poche in città ponendo il Cep come quartiere di nuovo riferimento per questo sport Olimpico.

In questa prima fase, ed in attesa dell’inaugurazione ufficiale, l’impianto sarà “testato” sia con spazi riservati ai più piccoli (in fascia d’età compresa tra i 9 ed i 13 anni) che con spazi anche per gli adulti, sempre con la presenza di istruttori della società A.B.G. Genova.

Il Circolo Pianacci ha già avviato contatti con la Pubblica Amministrazione (Comune e Regione) per verificare la possibilità di realizzare uno scivolo che favorisca l’accesso dei disabili alla sala di tiro con l’arco, unico spazio, nei 16.000mq dell’Area Pianacci, che presenti una barriera architettonica.

L’attività di tiro con l’arco rivolta ai bambini e ragazzi in età scolare (quella in cui è più frequente il danneggiamento delle frecce, il cui costo non è complessivamente irrilevante) sarà sostenuta economicamente, per l’anno scolastico 2017-2018, da un prezioso contributo dell’Autoscuola Macciò.

La nuova struttura: la storia

lavori in corso nell’ex bocciodromo
(clicca per ingrandire)

Nel 1997 era un bocciodromo coperto, poi caduto un po’ in disuso…

successivamente, con alcune modifiche strutturali, venne trasformato in uno spazio per il modellismo drift, per alcuni anni molto utilizzato da un gruppo di appassionati provenienti da diverse parti della città…

ora, sfumato anche questo utilizzo (c’è chi mette su famiglia, altri che la vedono crescere, e tutto questo ha fatalmente priorità sulle passioni) l’ex bocciodromo del Circolo Pianacci, al Cep di Prà, si veste di nuovo.

Grazie ad alcune modifiche, realizzate in queste ultime settimane, e con la collaborazione della sezione “Arcieri” della Società A.B.G. Genova, l’ex bocciodromo si è trasformato in uno spazio coperto, riscaldato e con misure a norma per la pratica del tiro con l’arco (oltre ad essere utilizzabile per altre attività).

Ancora una volta il Cep, in questo caso con il Circolo Pianacci, evidenzia la capacità di modulare le proprie risorse, ampliando le già notevoli offerte che da 20 anni caratterizzano questa parte (periferica e collinare) della città.

2 risposte a “Pianacci, quando la periferia fa “centro”…”

    1. Al momento il giovedì, dalle 18.30 alle 20.30, è uno spazio di “prova”, per verificare se ci sono (e quante) persone interessate.
      Sarà nostra cura segnalare alla Società A.B.G. le eventuali richieste pervenute via mail ecc affinché possano essere il più rapidamente possibile identificate le migliori fasce orarie durante la settimana, in modo da poter soddisfare il maggior numero di esigenze.

Rispondi a Pianacci Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield