I circoli dimenticati…

 

Negli ultimi 11 mesi il Circolo Arci Pianacci è stato chiuso per 6 mesi e mezzo…
e, se tutto va bene, non potrà riaprire prima dell’8 marzo…

un problema serio, che riguarda tutti i circoli cittadini, in grave difficoltà…

Ieri il Secolo XIX ha dato ampio spazio all’argomento.

“…con l’acqua alla gola.

Sono i circoli che, anche a Genova, continuano ad essere chiusi: è di due giorni fa il parere di non ammissibilità dell’emendamento “salva circoli” al decreto Milleproroghe.
 
Circoli che sono presidi di socialità: solo Arci ne ha 146, a Genova.
Acli 34.

<La situazione è davvero complicata – spiega Stefano Kovac, presidente di Arci Genova – non si sta considerando l’importanza che queste realtà hanno per la collettività.>
 
Arci ed Acli chiedono alla Regione di riaprire.

Nel mentre le luci restano spente: fino a quando?”
 
 

Lettera ai Soci 2020

 

 


Genova, 25 gennaio 2021



Ai Soci 2020
del Circolo Arci Pianacci
Loro sedi


Buongiorno,

come noto, i provvedimenti conseguenti alla pandemia da Covid19 non hanno risparmiato le realtà associative, in particolare i circoli che, come il nostro, effettuano anche somministrazione.

A questi provvedimenti a carattere nazionale si è infatti aggiunta un’ordinanza regionale che, ad oggi, consentirebbe la riapertura solo quando la nostra regione tornerà in zona bianca.

ARCI regionale ha sollecitato la Regione affinché possa essere modificata questa ordinanza, e ci auguriamo di poter quanto prima riprendere l’attività che, negli ultimi 10 mesi, ha avuto ben 6 mesi di chiusura, senza contributi pubblici per il Circolo, destinati esclusivamente a soggetti con partita IVA.

Una chiusura estesa anche alle sale utilizzate dai Soci per attività motoria e/o di ballo in conseguenza di una richiesta, da parte della Direzione del Municipio, di applicazione negli spazi di pertinenza dei protocolli più rigidi previsti dalla normativa, per noi impossibili da applicare.

Ad ottobre abbiamo ricordato a tutti i Soci la necessità di rinnovo del tesseramento per il 2021, un invito che è stato raccolto da meno di una dozzina di soci

Siamo consapevoli di non poter offrire, per cause non dipendenti dalla nostra volontà, i servizi e le opportunità che non sono mai mancati in questi primi 24 anni…

ma essere Associazione vuol dire anche far quadrato, tutti insieme, nei momenti di difficoltà, e questo è il momento di maggiore difficoltà nella nostra storia.

Abbiamo formulato al Comune una richiesta di sostegno, sembra accolta, che possa consentirci di guardare al prossimo futuro con maggiore ottimismo e non dover chiudere la nostra Associazione adesso.

Diventa però difficile giustificare una richiesta quando, sul piano associativo, il richiedente è un’Associazione composta da un numero così esiguo di Soci.

Confidiamo quindi nel Vostro supporto, fiduciosi in un futuro che possa ancora trovare nella nostra Associazione un importante punto di riferimento cittadino.

Alla pagina  http://www.pianacci.it/tessere2021/ sono indicate tutte le modalità per il rinnovo del tesseramento ARCI Pianacci.

Il Presidente

Franco Farfarini